La storia di Francesco “Frank” Magliano, grande sarto nel Massachusetts

75

Fu responsabile dell’intero reparto sartoriale dello storico “Kennedy’s Clothing Store” di Boston. Fu poi sarto personale di grandi personaggi della politica e dello spettacolo

kennedySAN GIULIANO DI PUGLIA – Francesco “Frank” Michele Magliano nacque a San Giuliano di Puglia (CB), in via Vallone, l’8 maggio del 1899 da Ferdinando (trentanovenne “calzolaio”) e Maria Clementina Di Renzo. Francesco giovanissimo, fu mandato a “bottega” da un vecchio sarto a Campobasso. Apprese in fretta questa “arte”.

Il padre, Ferdinando, nel 1906 decise di emigrare per gli Stati Uniti e giunse ad “Ellis Island” sulla “Koning Albert”. Nove anni dopo, nel 1915, la famiglia, compreso Francesco, lo raggiunse in America. I Magliano viaggiarono sulla nave “Dante Alighieri”. La residenza dei Magliano fu Brockton, contea di Plymouth, nello stato del Massachusetts. Francesco ora “Frank” trovò lavoro presso la sartoria “Tonis Inc.” dove rimase per dieci anni. Poi nel 1926 il salto di qualità. Il prestigioso e storico “Kennedy’s Clothing Store” (era il riferimento alla moda per l’intero Massachusetts) di Boston lo chiamò a ricoprire l’incarico di responsabile della intera sartoria. Le mani e la professionalità di Frank erano ricercatissime.

Attori, politici, sacerdoti e anche semplici cittadini ambivano ad un abito su misura confezionato da lui. Nel 1922 sposò Flora Vacca che gli diede cinque figli: Clementina, Mary, Fran Jr., Fred ed Elena. Frank ebbe ruoli preminenti nel “Order Sons of Italy” e nel “Trustee Journeymen Tailors Union”. Sempre Brockton vivevano la sorella Pasqualina e il fratello Nunzio. Clementina, la prima figlia di Frank, nacque a Brockton il 29 novembre del 1922. Si diplomò, nel 1941, alla “Brockton High School” e conseguì la laurea alla “Bridgewater State College”.

Fu prima insegnante e poi preside in varie cittadine: Brockton, Berkley, Huntington, Goddard e Davis. Si ritirò nel 1986 dopo quaranta anni nel sistema scolastico di Brockton. Aveva sposato Clifton L. Mossey. Fu presidente e membro di: “Alpha Kappa Chapter”, “Delta Kappa Gamma Honor Society”, “Massachusetts Retired Teachers Association”, “Plymouth County Retired Teachers Association”. Dopo il pensionamento fu volontaria, per oltre venti anni, presso il “Caritas Good Samaritan Medical Center”. Clementina, era molto orgogliosa di portare il nome della nonna paterna, morì il 25 ottobre 2008.

Geremia Mancini – presidente onorario “Ambasciatori della fame”