Studio Ekó nuovo sponsor de La Molisana Magnolia Campobasso

18

magnolia e studio ekò

L’azienda termolese impegnata sul fronte dell’efficientamento energetico sarà premiata a novembre dal Sole24Ore

CAMPOBASSO – Una nuova energia – peraltro in linea con l’ecocompatibilità e rispettando appieno gli standard di un mondo il più possibile vicino al traguardo delle ‘emissioni zero’ – è pronta ad accompagnare i #fioridacciaio.

Nel novero degli sponsor della famiglia La Molisana Magnolia Campobasso entra a far parte anche l’azienda Studio Ekó. Fondata nel 2011 ed al suo decimo anno di vita, la società di ingegneria energetica (che ha come mission principale quella dell’efficientamento energetico) si è sempre più aperta, nel corso degli ultimi anni, al mondo dello sport puntando principalmente a quelle discipline tante volte lontane dal mainstream delle abitudini tricolori, partendo dal golf ed arrivando ora al basket femminile.

PARTNERSHIP SVELATA – Nel pomeriggio di ieri – con una visita del gruppo rossoblù alla sede operativa dell’azienda bassomolisana a Termoli cui è seguita in serata una conviviale tra il roster delle magnolie e la dirigenza aziendale dello Studio Ekó – è stato avviato definitivamente il percorso comune tra le due realtà.

GIOVANI E DETERMINATI – Svelando i motivi alla base di quest’intesa Gianluca Medulli, Ceo della realtà adriatica, va subito diretto al punto. «C’è un bell’aspetto che ci accomuna – spiega – siamo entrambe realtà giovani ed entrambe puntiamo a fare il meglio nel nostro ambito (lo Studio Ekó, tra l’altro, sarà premiato il prossimo 18 novembre dal Sole24Ore, ndr). Da parte nostra, cerchiamo di lasciare sul territorio molisano quelli che sono i nostri investimenti e porci a sostegno di quelle realtà dello sport molisano che provano a mettersi in luce e ci siamo avvicinati a Magnolia, anche in considerazione della presenza come direttore generale di Rossella Ferro con cui, a livello aziendale, abbiamo diversi progetti in cantiere e siamo accomunati da visioni complementari su tanti aspetti».

L’ENERGIA DELLA COSTA – Quanto all’apporto che Ekó potrà fornire ad un gruppo partito nel modo migliore in campionato, Medulli è molto concreto. «Ci occupiamo di efficientamento energetico e di energie sostenibili e rinnovabili, perciò proveremo a dare ulteriore energia, quella salmastra della costa da dove proveniamo, per dare un’ulteriore connotazione a questo roster così abile nell’ottenere risultati».

INCONTRO AZIENDALE – Così, proiettandosi su quello che sarà l’incontro in azienda, il Ceo di Ekó si è rivolto con grande fervore a giocatrici, staff tecnico e dirigenziale presenti.

«Per entrambi – ha affermato – questa è una stagione di prospettive e, da parte mia, vi esorto a pensare sempre in positivo e in alto, incoraggiandole a fare in ogni circostanza del loro meglio perché anche da realtà sulla carta considerate esterne ai grandi circuiti possono arrivare risultati di tutto rilievo. Nel nostro caso il decennale coincide col riconoscimento del Sole 24Ore, aspetto che ci spinge a proiettarci anche verso possibili approdi internazionali, gli stessi che auguriamo ancora più felici per le giocatrici rossoblù».

PENSIERO CONDIVISO – Parole sposate appieno anche dai vertici del club del capoluogo di regione. «In un momento – riconosce la presidente Antonella Palmieri – in cui la sensibilità sui temi ambientali è oggetto di forte attenzione, è importante prestare attenzione anche su questi aspetti, avendo la massima sensibilità su questo fronte. Per questo siamo felici che un’azienda impegnata sul territorio e in grado di fornire servizi importanti abbia deciso di essere al nostro fianco per questa seconda avventura nella massima serie cestistica in rosa».