‘Tagliato il servizio 118 sulle spiagge, bagnanti a rischio’: Facciolla lancia l’allarme

26

TERMOLI – “Tagliato il servizio 118 sulle spiagge”. Lo denuncia il consigliere regionale e segretario del Pd Molise Vittorio Facciolla (foto), che sulla vicenda annuncia una mozione in consiglio regionale. “Questo significa nessuna ambulanza e nessun medico pronto a intervenire e prestare il primo soccorso a bagnanti e turisti – prosegue Facciolla – Si tratta dell’ennesimo affronto al Basso Molise e l’ennesima scelta incosciente di questo governo regionale”.

Secondo il consigliere, i quattro sindaci costieri “sono al corrente, ma sinora hanno taciuto. In pratica la vita di tante persone dipenderà dai bagnini, dalla loro esperienza e dai corsi di primo soccorso che hanno fatto. Ma è normale un Governo che taglia i servizi sanitari in estate sulla costa? Lì dove si concentra il maggior numero di persone e di turisti?”.

Facciolla sottolinea la situazione di difficoltà dell’ospedale ‘San Timoteo’ e in particolare della Tac, spesso non funzionante e, per tale motivo, i pazienti vengono trasportati al Cardarelli di Campobasso.