Tar Molise: sempre più ricorsi sulla sanità, aumento del 25%

38

CAMPOBASSO – In Molise la materia per la quale si litiga di più davanti ai giudici del Tar è la sanità: sono stati 87 i nuovi ricorsi presentati nello scorso anno, mentre nel 2021 si era già registrato un aumento del 150% rispetto all’anno precedente. Nel 2022 c’è stato un ulteriore aumento che corrisponde a circa il 25% cento dei ricorsi annuali. Il dato è emerso nella relazione del presidente del Tar Molise Nicola Gaviano, durante la cerimonia di inaugurazione dell’Anno giudiziario della giustizia amministrative tenutasi nell’aula magna del convitto Mario Pagano a Campobasso.

“Sono costretto a ricordare – ha osservato Gaviano nella sua relazione – che il dato nazionale concernente questo settore è appena del 4,6%, vale a dire quasi sei volte più modesto, e che in tutte le altre regioni la percentuale è inferiore al 10. Nel dato regionale in questa materia di contenzioso – ha aggiunto il presidente – si riflette l’anomalia di una società e di un mercato che si trovano da tempo sottoposti ai rigori di un regime commissariale costretto, a sua volta, a muoversi tra imperativi contrapposti, mille strettoie giuridiche e almeno altrettante difficoltà operative”.

In merito all’attività dello scorso anno il primo gennaio del 2022 i ricorsi pendenti davanti al Tar del Molise erano 697, nel corso dell’anno i nuovi ricorsi presentati sono stati 367 e nello stesso periodo quelli definiti sono stati 479. Complessivamente il numero delle controversie pendenti è sceso del 14,4%.