Termoli, un arresto per rapina, estorsione e appropriazione indebita

28

carabinieri termoli

TERMOLI – I Carabinieri della Stazione di Termoli (CB) hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione per pene concorrenti, emesso dall’Ufficio Esecuzioni della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Vasto (CH) a carico di un 41enne censurato del luogo, responsabile dei reati di concorso in rapina, estorsione ed appropriazione indebita, commessi in Vasto (CH) tra ottobre 2011 ed agosto 2014.

All’epoca dei fatti le indagini, svolte dai Carabinieri del N.A.S. di Pescara unitamente a personale delle Compagnie di Termoli (CB) e Vasto (CH), avevano permesso di individuare l’uomo quale autore, unitamente ad altri 3 complici, dei gravi reati a lui ascritti e commessi a Vasto (CH) in danno di professionisti di quel centro.

Tale attività aveva poi consentito alla Polizia Giudiziaria procedente di arrestare, il 7 novembre 2015 i 4 correi proprio per i fatti per cui si procede, in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare emesse all’epoca dall’Autorità Giudiziaria, nonché di dare esecuzione alcuni giorni fa ad un altro ordine di carcerazione emesso a carico di una donna per la medesima vicenda, ravvisandosi in detti casi i reati di concorso in rapina ed estorsione previsti e puniti dagli articoli 110, 628 e 629 del Codice Penale.

Il provvedimento in esecuzione scaturisce da una sentenza di condanna definitiva del 41enne ad anni 4, mesi 2 e giorni 20 di reclusione, emessa dal Tribunale di Vasto (CH) per le citate fattispecie di reato.

L’uomo pertanto, previa notifica ed esecuzione del provvedimento, è stato tradotto presso la casa circondariale di Pescara per ivi espiare, in regime detentivo carcerario, una pena residua pari ad anni 3 e mesi 9 di reclusione.