Termoli, furti di veicoli sul litorale: l’azione di contrasto dei Carabinieri

11

carabinieri termoliTERMOLI – I reati predatori ed in particolare i furti di mezzi di locomozione, soprattutto nel periodo estivo, sono quelli maggiormente percepiti lungo la fascia costiera molisana, tanto dai cittadini quanto dai numerosi turisti. È comprensibile a tutti quanto sia deprecabile ed a dir poco fastidioso subire il furto del proprio veicolo, specie se ci si trova in vacanza e lontani da casa. Tali tipologie di reato, che nell’ultimo biennio avevano subito un calo a causa della pandemia e delle relative restrizioni, sono invece riprese proprio in seguito al venir meno dei vincoli normativi in passato imposti a causa dell’emergenza pandemica da Covid-19.

I Carabinieri della Compagnia di Termoli (CB), grazie anche alle direttive impartite dal Comando Provinciale di Campobasso, sono stati particolarmente attenti alla citata problematica, ponendo in essere una serie di iniziative volte a contrastare ed arginare il fenomeno in questione, favorito tra l’altro anche dalla vicinanza con diversi Comuni della provincia foggiana ad alto indice criminale. Numerosi e mirati servizi di controllo del territorio sono stati eseguiti, soprattutto nelle fasce orarie più delicate e nei punti nevralgici del litorale molisano scelti come meta da squadre provenienti dalla vicina Puglia e dedite alla commissione di reati predatori.

Anche quest’anno, con particolare riferimento al periodo estivo, i delinquenti dediti ai furti di autovetture e motocicli non hanno avuto affatto vita facile, come d’altronde confermato dal fatto che sono stati complessivamente sventati ben 21 furti di veicoli (tra autovetture, motocicli e ciclomotori), ne sono stati scoperti ben 7 con altrettante persone arrestate/denunciate e sono stati altresì rinvenuti e poi restituiti ai legittimi proprietari ben 21 mezzi. Diverse sono state inoltre le occasioni, di cui 2 recentissime, in cui i militari della Compagnia di Termoli hanno intercettato delle autovetture appena rubate che, dopo inseguimenti a forte velocità lungo la S.S. 16 terminati poi in provincia di Foggia, consentivano fortunatamente il recupero delle stesse con la successiva riconsegna ai legittimi proprietari.

I risultati conseguiti dalla Compagnia Carabinieri di Termoli (CB) nel corso di queste attività dimostrano, ancora una volta, la fondamentale importanza rivestita dall’attento e costante controllo del territorio svolto dall’Arma allo scopo di garantire, anche grazie ad una sempre maggiore sinergia con i cittadini, una migliore qualità della vita in un contesto di rispetto della legalità e delle buone regole della convivenza civile.