Termoli, reperti archeologici consegnati al Comune

Termoli reperti archeologici

Da 28 anni l’atrio del Comune è abbellito dalla presenza di reperti archeologici, cippi funerari, ma fino ad oggi non era mai stata tributata la paternità e la provenienza di questi reperti

TERMOLI – Ieri mattina, nel corso di una piccola e semplice cerimonia, sono state consegnate le targhe alla presenza del dott. Roberto Regnoli, il sindaco Angelo Sbrocca, i consiglieri Andrea Casolino e Giovanni di Tella e il presidente dell’Archeoclub Oscar De Lena.

“Questi reperti archeologici erano della mia famiglia – ha detto il dott. Regnoli – perché ancora prima che io venissi a vivere a Termoli, i miei parenti venivano a caccia in questi territori e li avevano trovati qui. Quindi 28 anni fa ho deciso di donarli al Comune perché tutti i termolesi potessero vederli e oggi mi fa particolarmente piacere che si pongano le targhe che attestano la tipologia di reperti e la provenienza”.

La realizzazione delle targhe è stata fortemente voluta dal consigliere Andrea Casolino che questa mattina ha accolto il dott. Regnoli: “L’idea è quella che con un piccolo gesto si può fare qualcosa di bello per la nostra città. Accanto alle grandi opere esistono anche questi piccoli gesti che servono a ridare dignità alla cultura e cha aiutano la città a progredire”.

Alla realizzazione ha preso parte anche l’Archeoclub per l’apporto scientifico.