Truffa del pacco, due giovani campani ai domiciliari

30

CAMPOBASSO – La polizia di Campobasso ha eseguito questa mattina due ordinanze di misura cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un 27enne residente a Ischia e di un 30enne residente a Napoli. I provvedimenti emessi dal giudice per le indagini preliminari sono relativi a una truffa messa a segno dai due uomini ai danni di un’anziana campobassana nello scorso mese di maggio. Uno dei due contattò la donna al telefono spacciandosi per suo nipote e, dopo aver finto di piangere, le chiese di ritirare un pacco dalle mani di un corriere, che sarebbe arrivato dopo pochi minuti, previo pagamento della somma di 4.500 euro.

La donna riuscì a mettere insieme 1.800 euro in contanti che aveva in casa e che consegnò poi al finto corriere. I due campani non si sono tuttavia accontentati e così hanno fatto una nuova telefonata all’anziana durante la quale uno dei due truffatori si è spacciato per un fantomatico direttore delle Poste, preannunciando l’emissione di una fattura da saldare urgentemente e chiedendo alla donna di consegnare anche oro e argento.

L’84enne è stata dunque di nuovo tratta in inganno e ha consegnato l’oro custodito in casa per un valore di circa 5mila euro al finto corriere che nel frattempo si era ripresentato sull’uscio di casa. Grazie alle indagini avviate dalla polizia dopo la denuncia presentata dalla vittima del raggiro, è stato possibile risalire all’identità dei due truffatori. Le misure cautelari sono state eseguite in Campania all’alba di oggi.