Truffa dell’escavatore, individuate e denuciate tre persone

69

Hanno messo in vendita online il mezzo, riscosso il denaro e si sono resi irripetibili. É successo ai danni di un cittadino di Mirabello Sannitico

carabinieri mirabello sannitico

MIRABELLO SANNITICO (CB) – Mini escavatore messo in vendita online, ma scompare appena versato l’accredito. I Carabinieri della Stazione di Mirabello Sannitico hanno denunciato in stato di libertà un 42enne e un 35enne residenti in provincia di Reggio Calabria e una 20enne residente in provincia di Torino e già dimorante in Provincia di Reggio Calabria, tutti censurati per reati contro il patrimonio.

I predetti sono responsabili, in concorso tra loro, di truffa ai danni di un cittadino di Mirabello Sannitico che si era rivolto ai Carabinieri per denunciare l’accaduto.

I truffatori, con artifizi e raggiri consistiti nell’inserzionare sul noto sito internet di compravendita tra privati “Subito.it” la vendita di un mini escavatore, rendendo allettante l’annuncio con video e descrizioni ben dettagliate, tanto da far ritenere reale la volontà di cedere la macchina operatrice ad un prezzo particolarmente vantaggioso.

All’interessamento della vittima, gli inserzionisti chiedevano l’accredito su un conto corrente postale per aggiudicarsi il mezzo, versamento immediatamente effettuato dall’acquirente. Appena avuta la certezza che l’accredito era andato a buon fine, i truffatori, non nuovi a tali condotte delittuose, immediatamente rimuovevano l’annuncio rendendosi irreperibili, senza ovviamente provvedere alla consegna del bene oggetto della compravendita.