Truffe ad anziani a Campobasso, quattro arresti

66

CAMPOBASSO – Associazione a delinquere finalizzata alle truffe, sostituzione di persona, truffe aggravate in danno di anziani. La Squadra Mobile di Campobasso, in collaborazione con quella di Napoli, ha dato esecuzione a quattro ordinanze di custodia cautelare nei confronti di quattro persone, tutte napoletane residenti nel quartiere Arenaccia.

Un 60enne e un 59enne sono finiti in carcere, mentre un 62enne e un 38enne sono stati posti ai domiciliari. Le misure cautelari sono state richieste dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso, Armando D’Alterio, ed emesse dal Gip Cardona Albini.

Secondo gli inquirenti, sarebbero responsabili di numerose truffe messe a segno tra gennaio e giugno 2016 a Campobasso. Tra le loro vittime figurano soprattutto anziani. In quel periodo furono denunciati 41 episodi di cui 23 portati a termine.

Il modus operandi è risultato lo stesso in tutti i casi: gli anziani venivano contattati sull’utenza telefonica di casa da persone che si presentano come avvocati o appartenenti alle Forze dell’ordine, informando le loro vittime di incidenti stradali o altri problemi occorsi a figli o nipoti. Problemi che si sarebbero potuti risolvere subito pagando la somma di denaro richiesta alla persona incaricata di recarsi presso il domicilio.