“Un muro all’indifferenza”: amichevole al Palaunimol Campobasso

107

un muro all'indifferenza 8 marzo 2023CAMPOBASO – Il Coordinamento Regionale del Molise dell’Associazione ConDivisa, Sicurezza e Giustizia, con la collaborazione: del CUS MOLISE, dell’Associazione “Amici del 112” di Campobasso, della Società sportiva “Nuova Pallavolo” di Campobasso, con il patrocinio: dell’Università degli Studi del Molise, Filiera dei Corsi di studio in Servizio Sociale, Presieduta dalla Prof.ssa Daniela Grignoli, del Comitato Regionale del CONI MOLISE, Presieduto dal Dott. Vincenzo D’Angelo, della Consigliera di Parità di Campobasso ed Isernia, Dottoressa Giuditta Lembo, con il patrocinio della Garante dei diritta della Persona della Regione Molise, Dottoressa Paola Matteo, con la partecipazione: del Comitato Provinciale di Campobasso dell’Unicef, del SIM (Sindacato Militare Italiano Carabinieri), del Gruppo Italiano di Soccorso “Ordine di Malta”, raggruppamento Molise, dei DJ di “Radiotron Web”, dello Studio Professionale di Servizio Sociale del dr. Giuseppe Di Niro di Campobasso, in occasione del prossimo 08 marzo 2023, ricorrenza della giornata internazionale della donna, riconosciuta dalle Nazioni Unite, la cui Carta rappresenta il primo statuto internazionale che nel 1945 ha affermato il principio di uguaglianza tra i generi e sulla scia del grande successo ottenuto il 25/11/2022, con la manifestazione sportiva: “Una Schiacciata alla violenza”, organizzano una partita di beneficenza di pallavolo femminile, tra le seguenti due squadre rappresentative:

– La Società Sportiva della “Nuova Pallavolo Campobasso”- rappresentativa mista.
– Allieve Arma dei Carabinieri – ragazze che frequentano il corso presso la Scuola di CB.

Ogni squadra, come da regolamento, sarà composta da 12 ragazze ed il suo allenatore. Il campo di gioco sarà quello del Palazzetto del CUS Molise sito in questo Viale Alessandro Manzoni e l’ingresso sarà libero. L’Orario di inizio attività, con breve cerimonia iniziale, sarà previsto per le ore 20.30.

Tale manifestazione sportiva di beneficenza porta in evidenza diversi valori sociali di inclusione e socializzazione e non solo. Grazie alla precedente iniziativa dello scorso 22 novembre, gli Allievi dell’Arma dei Carabinieri e gli altri spettatori hanno partecipato attivamente anche fornendo una cospicua raccolta fondi data in beneficenza all’Unicef del Comitato Provinciale di Campobasso per le finalità che esso si prefigge ed in particolare nei confronti dei bambini meno fortunati delle popolazioni del terzo mondo.

Come sottolineato dal Consiglio dell’Unione Europea, lo sport è innanzitutto fonte e motore di inclusione sociale e viene riconosciuto come uno strumento eccellente per l’integrazione delle minoranze e dei gruppi a rischio di emarginazione sociale. Durante la manifestazione sarà trasmesso il messaggio che la parità di genere significa che donne, uomini, bambine, bambini e adolescenti godono degli stessi diritti, risorse, opportunità e protezione. Le politiche e gli investimenti nell’uguaglianza di genere contribuiscono a risultati positivi durante tutto l’arco della vita per le bambine e le loro comunità e garantiscono benessere e
equità intergenerazionali, poiché i diritti e il benessere dei bambini spesso dipendono dai diritti e dal benessere delle donne, per questo si parla del doppio vantaggio dell’uguaglianza di genere. Non mancheranno momenti di riflessione sui temi sociali della giornata e di divertimento con la musica di “Radiotron Web”. Al termine della manifestazione saranno premiate le squadre partecipanti e la migliore giocatrice.

L’accesso alle tribune sarà completamente gratuito e solo volontariamente si potrà aderire ad una forma libera di donazione per l’Unicef che sarà presente con un suo stand.