Venafro: fermati quindici automobilisti, uno alla guida in stato di ubriachezza

test alcoolControlli a tappeto dei Carabinieri, scattano denunce e fogli di via per droga e furto

VENAFRO (IS) – I Carabinieri della Compagnia di Venafro, hanno attuato, come già sperimentato nelle settimane scorse, con lusinghieri risultati, un servizio di controllo straordinario del territorio durante il fine settimana. Nel corso delle operazioni sono stati istituiti numerosi osti di blocco, in particolare durante le ore serali e notturne, con un costante presidio delle zone ritenute maggiormente sensibili sotto il profilo della sicurezza pubblica. 90 sono stati i veicoli in transito sottoposti ad accertamento mentre 120 sono state le persone identificate tra conducenti e passeggeri. Ad agire i militari delle Stazioni territorialmente competenti, quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile e del Nucleo Investigativo di Isernia.

A Venafro, un 28 enne di Napoli è stato denunciato per detenzione illegale di stupefacenti, in quanto sull’auto alla quale era alla guida, erano occultati alcuni involucri contenenti hashish. La droga è stata sottoposta a sequestro, mentre continuano le indagini per accertare se le dosi erano per uso personale o se destinate all’attività di spaccio. Due Rumene, entrambe 20 enni provenienti da un campo rom del casertano, con precedenti per furto e accattonaggio, sono state invece proposte per la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno, essendoci gravi sospetti che le due fossero in zona proprio per perpetrare qualche furto o altra azione criminosa.

stazione mobile CarabinieriInoltre 15 sono state le violazioni contestate ad automobilisti resisi responsabili di inosservanze alle norme in materia di sicurezza stradale, tra le quali il mancato rispetto dei limiti di velocità e della segnaletica stradale, il mancato possesso dei documenti di guida o di circolazione, la mancata revisione del veicolo, il mancato uso delle cinture di sicurezza e l’utilizzo del telefonino cellulare durate la guida. Ma l’episodio più grave ha riguardato un 40enne di Pozzilli, sorpreso alla guida della propria autovettura completamente ubriaco, mettendo così in serio pericolo la circolazione stradale e l’incolumità dei pedoni. Nei suoi confronti è scattata una denuncia per guida in stato di ebbrezza, in quanto il tasso alcoolemico, accertato mediante l’apparato etilometro in dotazione alle pattuglie dell’Arma, risultava quasi raddoppiato rispetto al limite previsto dall’attuale normativa.

Inoltre al 40enne è stata ritirata la patente di guida e sottoposto a sequestro il veicolo. Le attività condotte quasi con cadenza quotidiana nella zona del Venafrano, dai militari della locale Compagnia, anche con l’impiego di una Stazione Mobile, e la collaborazione di altri reparti speciali, al fine di prevenire e reprimere reati di ogni genere, con particolare riferimento a quelli di criminalità predatoria, che creano maggior allarme sociale, nonché il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno consentito nei primi due mesi di quest’anno di trarre in arresto otto persone, dei quali quattro per furto e rapina, due per spaccio di stupefacenti, uno per truffa ed uno per minaccia aggravata dall’uso delle armi; ottanta sono state le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria per varie tipologie di reato; tremilaottocento le persone identificate e controllate, oltre tremila i veicoli sottoposti ad accertamenti.