Venafro, finanziamento per il recupero dell’asilo di via Acquedotto

24

venafro chiesa del CristoVENAFRO – “Abbiamo ottenuto il finanziamento per il recupero dell’asilo di via Acquedotto! È di questi giorni la comunicazione del Ministero dell’Istruzione che riconosce al Comune di Venafro l’importo di € 1.088.008,92 per l’adeguamento sismico della Scuola “Maria Montessori”, chiusa nel 2002 dopo il terribile terremoto di San Giuliano di Puglia.

Il finanziamento approva la candidatura proposta dalla nostra Amministrazione nell’ambito del bando PNRR per scuole dell’infanzia e asili nido, presentata all’inizio di quest’anno. Ma soprattutto premia il lavoro svolto nei mesi precedenti alla scadenza del bando e in questi mesi di interlocuzioni con il Ministero. Più in generale è il riconoscimento di anni di impegno per arrivare al recupero dello storico asilo frequentato da tante generazioni di Venafrani e chiuso da ben 20 anni.

Voglio ricordare che questa stessa Amministrazione due anni fa aveva già ottenuto il finanziamento per la progettazione definitiva di quell’edificio, che ha consentito, poi, di reperire il finanziamento anche per i lavori, che adesso finalmente è arrivato.

Il risultato ottenuto, pertanto, è il frutto di un’attenta programmazione, seguita da un’incessante attività di ricerca delle risorse per raggiungere questo importante obiettivo.

Oltre tutto, il fatto di avere già realizzato negli ultimi due anni il progetto definitivo acquisendo tutti i pareri previsti, ci consentirà di procedere a stretto giro all’affidamento e all’inizio dei lavori.

I risultati che questa Amministrazione sta ottenendo in termini di finanziamenti, anche per l’edilizia scolastica, la dica lunga su come la nostra Amministrazione, programmando e lavorando seriamente e costantemente (e non a parole), stia raggiungendo obiettivi importanti attesi da tutta la città e mai prima di adesso neanche ipotizzabili.

Voglio soltanto ricordare che questa stessa Amministrazione ha già ottenuto il finanziamento di € 8.340.000 per la demolizione e ricostruzione della scuola media di via Maiella, per cui siamo in attesa che il Ministero completi il procedimento di affidamento della progettazione preliminare per potere, quindi, procedere celermente con l’iter di realizzazione dei lavori, ed € 300.000 per l’ampliamento dell’edificio del Don Giulio Testa per la realizzazione dei locali per la mensa scolastica, il prossimo anno inizieranno i lavori.

In totale, ad oggi, si tratta di ben € 9.728.008,92 totali ottenuti per l’edilizia scolastica da questa Amministrazione, senza contare i fondi recuperati negli anni per l’adeguamento COVID degli ambienti scolastici: l’importo di finanziamenti più alto che a memoria sia mai stato conseguito per l’edilizia scolastica a Venafro da una stessa Amministrazione nel giro di meno di un mandato amministrativo, con tutti i problemi e i rallentamenti del Covid che hanno interessato le altre Amministrazioni (ma evidentemente non quella di Venafro).

E abbiamo ragione di credere che sul punto i risultati non siano ancora terminati. Voglio ringraziare tutti coloro che si sono impegnati per questo determinante risultato, dall’ufficio tecnico comunale ai progettisti per arrivare agli amici dell’Amministrazione che insieme a me hanno lavorato alacremente per raggiungere questo obiettivo, che premia un impegno costante, attento e mai urlato” è questa la nota del sindaco di Venafro, Alfredo Ricci.