Convegno “Gli Infoibati del Molise”: un confronto per non dimenticare

Rocchetta al Volturno (IS) – Il Museo Internazionale delle Guerre Mondiali di Rocchetta al Volturno nella serata del prossimo 11 Ottobre 2015, alle ore 17,00, accoglierà il convegno intitolato “Gli Infoibati del Molise”.

I termini “foibe” e il neologismo “infoibare” sono diventati sinonimi di uccisioni che in realtà furono in massima parte perpetrate in modo diverso: la maggioranza delle vittime morì nei campi di prigionia jugoslavi o durante la deportazione verso di essi.

Il fenomeno dei massacri delle foibe è da inquadrare storicamente nell’ambito della secolare disputa fra italiani e popoli slavi per il possesso delle terre dell’Adriatico orientale, nelle lotte intestine fra i diversi popoli che vivevano in quell’area e nelle grandi ondate epurative jugoslave del dopoguerra, che colpirono centinaia di migliaia di persone in un paese nel quale andava imponendosi la dittatura di stampo filosovietico, con mire sui territori di diversi paesi confinanti.

Organizzato in collaborazione con il Comune e con l’Università degli Studi del Molise, il dibattito si terrà presso la sala conferenze con la proiezione del video ” Foibe, Martiri Dimenticati”. Interverranno : Prof. Giuseppe Pardini, docente di storia contemporanea presso UNIMOL e Direttore Scientifico del MIGM; il Dott. Vittorio Giorgi, Console onorario dlla Repubblica dell’ Uzbekistan per Campania e Molise; il Dott. Fernando Riccardi, giornalista e scrittore; il Dott. Teodoro Santilli, Sindaco di Rocchetta a Volturno e, in veste di moderatore, Michele Palma, Consulente uniformologico MIGM.