25 aprile, nuovo spiegamento di forze per i controlli sul territorio

50

ISERNIA – In questo fine settimana “festivo” saranno ulteriormente rafforzati i controlli interforze su strada, sempre in ottemperanza ai divieti imposti a livello nazionale dagli ultimi Dpcm in ordine alle restrizioni alla circolazione delle persone e dei mezzi, con lo scopo di contenere il più possibile la diffusione del contagio del COVID-19. La Polizia, secondo un articolato piano di controllo del territorio, metterà in campo un dispiegamento di uomini e mezzi molto nutrito: infatti, per tutto il fine settimana della festa della “Liberazione”, saranno istituiti “check-point” (punti di controllo) con l’impiego di numerose pattuglie, sulle arterie viarie principali.

Grazie alla collaborazione del personale delle Volanti della Questura sempre in sinergia operativa con le pattuglie della locale Sezione Polizia Stradale, procederanno al controllo sistematico di tutti i mezzi in transito. Tutto il traffico veicolare sarà così filtrato con lo scopo di verificare la regolarità degli spostamenti sul territorio della provincia: i requisiti delle autocertificazioni saranno scrupolosamente verificati uno ad uno e si procederà, con fermezza, alle contestazioni secondo legge nel caso di violazione delle norme di cui al D.L. n. 19/2020.

Nel corso delle giornate festive l’area urbana del capoluogo sarà presidiata con rafforzati dispositivi di controllo del territorio e nemmeno le contrade limitrofe alla città saranno trascurate, con frequenti passaggi e saltuarie soste delle pattuglie operanti, con la finalità di scoraggiare le persone malintenzionate a spostarsi dalla propria abitazione inutilmente. Un’accurata vigilanza verrà svolta anche in relazione all’osservanza delle disposizioni relative alla chiusura degli esercizi pubblici individuati (farmacie, banche, supermercati). Alla cittadinanza sarà spiegato, qualora sia ancora necessario, che la possibilità di uscire dalla propria abitazione è relegata a comprovate esigenze lavorative, a motivi di salute e a situazioni di necessità che devono essere sempre dichiarate nell’apposita autocertificazione e provate.