6° memorial Passalacqua a Ragusa per La Molisana Magnolia

8

high five coach sabatelli parks

Per le rossoblù venerdì la sfida con Ragusa (ore 20) e sabato alle 17 il match contro Sassari: le due gare in diretta streaming

CAMPOBASSO – Ritorna sul parquet La Molisana Magnolia Campobasso. E lo fa, dopo lo scrimmage interno di sabato all’Arena, per affrontare i due confronti della sesta edizione del sesto memorial ‘Francesco Passalacqua’ al PalaMinardi di Ragusa. In una sequenza all’insegna del back to back, in Sicilia i #fioridacciaio affronteranno venerdì sera (palla a due alle ore 20) le iblee padrone di casa e poi sabato alle 17 la Dinamo Sassari con il derby isolano che completerà il programma della kermesse domenica alle 19. Le due gare delle molisane, tra l’altro, andranno in onda in live streaming sulla pagina Facebook dell’ensemble rossoblù grazie alla disponibilità del club isolano, che garantirà il cross-posting della diretta.

GRUPPO COMPATTO – Per le campobassane l’operazione Ragusa partirà ben presto venerdì mattina con rientro domenica pomeriggio in città. La squadra, in queste ore, sta proseguendo con grande determinazione il proprio percorso di preparazione. «Il gruppo sta bene – conferma il trainer delle magnolie Mimmo Sabatelli – si stanno allenando tutte con grande forza di volontà. C’è qualche fastidio fisico, ma è naturale in questa fase perché figlio dei carichi di lavoro».

PASSI AVANTI – Nello specifico, tra gli obiettivi posti dal coach rossoblù c’è quello «di poter fare un ulteriore passo avanti, di proseguire nel percorso di crescita. È bello confrontarsi con due realtà importanti della massima serie. Tra l’altro, dopo una gara in famiglia, potremo misurarci con un’antagonista vera e propria. Saranno due test rilevanti perché ci daranno l’opportunità di mettere nelle gambe ulteriori minuti di gioco».

SICILIANE IN VISTA – Terza nell’ultima stagione, Ragusa che sarà impegnata nella prossima Supercoppa a Schio (semifinale proprio con le scledensi) ha confermato l’ossatura della scorsa stagione con in testa le azzurre Nicole Romeo e Chiara Consolini, quest’ultima reduce dalle esperienza alle Olimpiadi di Tokyo. Alle prese con l’infortunio di Martina Spinelli (per lei rientro con il nuovo anno) e in attesa dei rientri dalla Wnba dell’ala-pivot Kuier e del centro Hebard, in questa fase le iblee hanno inserito nel roster Ruzickova e Popovic nel novero di un gruppo che, tra le esterne, coach Recupido può contare sul ritorno in campo di Martina Kacerik e Marzia Tagliamento.

«Ragusa è formazione di vertice, una realtà affermata per la massima serie in rosa ed anche per la stagione che verrà ha tutte le carte in regola per dire la sua», riconosce coach Sabatelli.

ZOOM SARDO – Attesa dall’esperienza in EuroCup come le magnolie, la Dinamo Sassari del tecnico Antonello Restivo ha aggiunto alle confermate Arioli e Pertile elementi del calibro di Marida Orazzo, Giulia Moroni e delle straniere Maggie Lucas, Tina Trebec e Jessica Sheppard, attualmente impegnata con le Minnesota Lynx nel torneo statunitense.

«Senz’altro – riferisce coach Sabatelli – un’ossatura in grado di dare fastidio a tanti in questo torneo, motivo in più per ricevere riscontri utili in prospettiva da entrambi i confronti».

REGOLE DIFENSIVE – In tal senso, i target di carattere tattico per le magnolie avranno una declinazione ben precisa.

«L’aspetto difensivo sarà prioritario. Dovremo mettere in pratica – argomenta Sabatelli – le regole difensive che ci siamo dati.Le due gare in successione contro avversarie con caratteristiche differenti mi daranno l’opportunità di provare quintetti dalle conformazioni disparate per riuscire ad amalgamarci ulteriormente».

GIOVANI IN VETRINA – La due giorni siciliana, tra l’altro, darà l’opportunità alla formazione campobassana di testare anche tutti i propri prospetti dando loro minuti ed occasioni di gioco nella circostanza.

«Senz’altro i nostri prospetti hanno il futuro davanti a loro e, già da questo precampionato, mi aspetto risposte significative in merito (nella scorsa edizione del memorial ‘Passalacqua’ a brillare, con le sue qualità, fu la sudamericana Quiñonez, ndr). Avranno grandi possibilità di crescita gara dopo gara con l’opportunità di essere rotazioni importanti per questo gruppo».