ActionAid Molise aderisce alla Giornata Internazionale contro le MGF

63

ActionAid Molise aderisce alla Giornata Internazionale contro le MGFMOLISE – L’Associazione ActionAid Molise, unitamente alla Consigliera Regionale di Parità, Avv. Pina Cennamo, alla Amministrazione Comunale di Campobasso, alla Fidapa, alla cooperativa Befree, aderisce alla Giornata internazionale contro le Mutilazioni Genitali Femminili, indetta per il 6 febbario e istituita dalle Nazioni Unite come momento di riflessione, di sensibilizzazione e di lotta nei confronti di queste pratiche ancestrali, imposte a centinaia di migliaia di bambine e adolescenti.

Si legge di seguito nella nota diffusa da ActionAid Molise:

“Le MGF sono una forma di violenza silenziosa, che calpesta i diritti di bambine e giovani donne, mettendo a rischio la loro salute fisica e psicologica. Fino a qualche anno fa questa pratica tribale, diffusa in circa 30 paesi dell’Africa e in alcuni paesi del medio Oriente, era quasi sconosciuta in Europa, ma recentemente, a causa dell’aumento dei flussi migratori, il fenomeno ha coinvolto anche l’Europa e, in particolare, l’Italia. Il Parlamento europeo stima che circa 500 mila donne e ragazze abbiano subito mutilazioni genitali (escissione e/o infibulazione).

Le MGF sono un fenomeno globale, che coinvolge almeno 200 milioni di bambine, adolescenti e giovani donne. Per contrastare la pratica delle MGF, una forma di violenza crudele e disumana, che lede l’integrità psicofisica e vìola i diritti fondamentali delle donne, l’Unione Europea ha lanciato nel 2017 il progetto AFTER, implementato da alcuni stati dell’UE: Italia, Spagna, Belgio, Svezia e Irlanda.

La Federazione ActionAid è partner del progetto AFTER, che mira a combattere questa odiosa pratica attraverso percorsi di empowerment per le donne e di informazione ed educazione per le loro comunità, affinché arrivino a rifiutarla categoricamente. Icona del progetto AFTER è un piccolo soffione viola, simbolo di libertà ed espressione della voglia di lasciar andare il passato e permettere al presente di trasformarsi, per tutte le bambine e le ragazze, in un futuro libero da vincoli fisici ed emotivi. Indossare il soffione, legarlo al polso o tra i capelli significa dire NO a questa pratica contro i diritti umani e diventare testimonial di cambiamento.

ActionAid Molise ha organizzato per domani, 6 febbraio, alle ore 18:00, un momento di approfondimento e di riflessione sulle MGF presso i locali del Centro AntiViolenza di viale del Castello, a Campobasso, e unitamente alla Consigliera Regionale di Parità, all’Amministrazione Comunale di Campobasso, alla FIDAPA ed alla cooperativa BeFree, chiede a ciascuno di diventare, come un seme del soffione viola, veicolo di informazione, sensibilizzare e mobilitazione, perché in futuro nessuna bambina subisca più questa pratica crudele e pericolosa”.