Aggiudicati all’asta i beni dello Zuccherificio del Molise

76

LARINO – Aggiudicati i beni mobili dello Zuccherificio del Molise. Ieri, nel corso di un’udienza, il Giudice Rinaldo D’Alonzo, alla presenza dei curatori fallimentari dell’azienda, ha aperto le tre offerte pervenute. Riserbo, fino a questo momento, sul vincitore dell’asta. Secondo quanto appreso dai dipendenti, ancora in presidio davanti ai cancelli, si tratterebbe di una ditta di Pordenone ma i curatori fallimentari hanno preferito non rilasciare alcuna dichiarazione in proposito.

Intanto è stata cancellata la scritta “Zuccherificio del Molise” sulla facciata frontale dello stabilimento. Un’operazione a cui ha assistito un gruppo di lavoratori, a dir poco rattristati.

“E’ la fine di un’era – hanno dichiarato – E’ la cancellazione di un’azienda che ha segnato il decollo del Nucleo industriale Valle Biferno. La Fiat è arrivata dopo lo Zuccherificio. L’amarezza è tanta”. Gli operai, ora in mobilità, chiedono più che mai la ricollocazione lavorativa.