Aletheia, mostra all’ex-Lavatoio di Isernia: ecco quando

57

Dal 4 al 20 agosto presso lo Spazio Comune Ru Puzz – ex Lavatoio, l’ARCI di Isernia la mostra di Paride Di Stefano

locandina aletheia paride di stefanoISERNIA – Mercoledì 4 agosto alle ore 19, presso lo Spazio Comune Ru Puzz – ex Lavatoio, l’ARCI di Isernia e l’associazione Mamerte di Sant’Agapito presentano la mostra ALETHEIA di Paride Di Stefano. L’artista molisano introdurrà le sue creazioni con un vernissage musicale, un progetto polistrumentale che farà da cornice ideale alle opere esposte, visitabili fino al 20 agosto.

La serie ALETHEIA nasce nel 2020 e prende il titolo da una parola greca che sta per verità, disvelamento delle cose. Il ciclo pittorico cerca di far luce su alcune problematiche dei nostri giorni, attraverso una visione surreale e mistica.

Il soggetto principale è l’uomo, che vive all’interno del suo ambiente naturale, ma anche all’interno di un immaginario spazio anacronistico nel quale nascono storie e possibili magie. Paride Di Stefano ci offre così una rappresentazione onirica della sensibilità dell’artista alle tematiche ambientali, all’essenza dell’umanità, al suo rapporto con la natura.

Ogni dipinto ha una propria storia, è uno schermo che permette di seguire figure che sembrano muoversi, scorrere come immagini del film che raccontano, che emozionano, che invitano ad altre dimensioni. Tutte le storie hanno un comune denominatore: la salvezza è possibile attraverso una spiccata sensibilità e la tutela di madre natura in tutte le sue espressioni vitali. Dai lavori di Paride Di Stefano traspare il bisogno di essere consapevoli che siamo parte della terra; ogni nostra azione e comportamento determina il mondo che ci ospita.

La serie ALETHEIA supera la denuncia visiva semplice e immediatamente fruibile, investendo le emozioni, l’inconscio e una spiritualità intesa come strutturazione di corpi equilibrati e connessi, con una gamma di colori che segna il passaggio tra un cianotico delirio pre mortem e il caldo respiro della vita.

L’artista prepara la tela e i colori a olio dei suoi dipinti utilizzando particolari procedimenti. La tela è di tessuto di lino e cotone, i colori sono realizzati a mano, macinando mestiche con pigmenti puri. La pittura è di forte impatto figurativo, ma sorvola il confine del surreale e del fantastico.

Nato a Cassino nel 1979, dopo la maturità in Architettura e Arredamento presso l’Istituto d’Arte di Isernia Paride Di Stefano si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove nel 2003 si diploma in Pittura. Nello stesso anno, studia all’Institut Supérieur des Beaux Arts “Saint Luc” di Liegi, in Belgio. Nel 2007, dopo un percorso di studio all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, consegue il titolo per l’insegnamento e si specializza in pedagogia dell’arte. Attualmente insegna presso un Liceo Artistico. Oltre all’insegnamento, si occupa di pittura, grafica, scultura, video, fotografia, installazioni, performance, musica e liuteria. Dal 2000 partecipa a mostre collettive e personali presso gallerie, spazi pubblici e privati e si esibisce con eventi musicali e performativi sia in Italia che all’estero. Vive e lavora tra Sant’Agapito e Strugnano, nell’Istria slovena.

  • Evento Facebook: www.facebook.com/events/2963657427215517
  • Sito dell’artista: www.paridedistefano.com