Anatocismo, banche condannate a risarcire: sentenze favorevoli a Campobasso e Larino

CAMPOBASSO – Ancora sentenze favorevoli in materia di anatocismo bancario. I Tribunali di Campobasso e Larino con diverse sentenze hanno condannato vari Istituti di credito di interesse nazionale alla restituzione di oltre settecentomila euro a favore di aziende molisane.

“I correntisti, a fronte di saldi debitori riportati negli estratti conto della banca – fa sapere l’avvocato Aldo De Benedittis che ha intrapreso e patrocinato l’azione legale – si sono visti azzerare totalmente il presunto debito, ottenendo anche una sostanziale differenza a credito”.

Chi ha ancora in essere conti correnti aperti prima del 2000 – fa sapere il legale – può richiedere la restituzione di ingenti somme. Anche per i conti correnti estinti è possibile richiedere la restituzione di somme addebitate illegittimamente dalla Banca, purché non siano trascorsi 10 anni dalla estinzione e/o chiusura. Per i conti correnti aperti dopo il 2000, nella maggior parte dei casi è possibile, riscontrare profili usurari.