Biodiversità, Civic Hack Molise dell’Istituto Pertini di Campobasso

biospherehackCAMPOBASSO – L’Istituto Pertini-Montini-Cuoco di Campobasso è stato individuato come scuola capofila per l’organizzazione, la gestione e la presentazione del primo Hackathon civico delle scuole della regione Molise dedicato alla Biodiversità ed al Turismo sostenibile: “Civic Hack regionale del Molise – Biosphere Hack”.

L’evento formativo è finanziato e promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito dell’azione #19 del Piano Nazionale Scuola Digitale, con il patrocinio dell’Assessorato all’Istruzione e Formazione Professionale della Regione Molise e del Comune di Isernia e la collaborazione del Museo Paleolitico di Isernia, della Riserva MAB di Montedimezzo e del Reparto Carabinieri Biodiversità di Isernia.

L’iniziativa vedrà la partecipazione di 20 delegazioni di istituti secondari di secondo grado di tutta la regione con più di 80 studenti che affronteranno sfide reali basate sulla metodologia innovativa degli hackathon aventi ad oggetto tematiche dell’Agenda 2030 con particolare riferimento alla biodiversità e al turismo sostenibile.

Saranno tre giorni di lavoro, dal 13 ottobre (h. 14.30) al 15 ottobre 2019 (h. 13.00), in cui i ragazzi, con l’aiuto di mentori, esperti e ricercatori, lavoreranno insieme nel magnifico scenario ricco di incantevoli scorci naturali della Riserva MaB di Montedimezzo e nel Museo nazionale del paleolitico di Isernia, una struttura unica nel suo genere che contiene dei veri tesori del passato. Obiettivo del percorso formativo-competitivo sarà quello di contribuire alla crescita e al futuro sostenibile della nostra regione, ponendo l’accento sull’importanza delle aree protette, della loro fruizione e del turismo delle aree interne in un’ottica di sostenibilità.

CHE COS’E’ L’HACKATHON – L’hackathon è una competizione di durata variabile che, a partire da una tema principale, propone delle sfide ai suoi partecipanti, i quali, organizzati in gruppi eterogenei per scuola di provenienza, hanno il compito di affrontarle, ricercando e progettando nuove soluzioni, modelli, processi o servizi innovativi. Gli hackathon civici, come “Civic Hack regionale del Molise – BIOSPHERE HACK”, sono costruiti intorno a sfide, problemi ed opportunità di sviluppo a livello urbano e/o territoriale. Per tutte le studentesse e studenti sarà un’esperienza di grande valore perché avranno l’opportunità di apprendere strumenti e metodologie innovative di co-progettazione, di condividere la loro visione di futuro lavorando in gruppi di lavoro eterogenei, sia per provenienza che per indirizzo scolastico, di esporre al termine della tre giorni, in pubblico e in tre minuti, le proprie idee e soluzioni. Una giuria esterna valuterà i lavori e proclamerà il gruppo vincitore. Gli studenti del gruppo vincitore beneficeranno di un premio esperienziale che sarà comunicato al momento della premiazione.

Componenti giuria

  • REGIONE MOLISE – Roberto Di Baggio, Assessore all’Istruzione e formazione professionale; USR – Maria Luisa Forte, Dirigente Ufficio III Ambito Territoriale Provincia di Campobasso e Dirigente Ufficio IV Ambito Territoriale Provincia di Isernia;
  • COMUNE DI ISERNIA – Giacomo D’Apollonio, Sindaco;
  • MUSEO PALEOLITICO DI ISERNIA – Enza Zullo, Direttrice del Museo;
  • RISERVA MAB – Francesco Lombardi, Presidente della Riserva Mab e Sindaco del Comune di San Pietro Avellana;
  • CARABINIERI BIODIVERSITA’ DI ISERNIA – Col. Federico Padovano, Comandante del Reparto Carabinieri Biodiversità di Isernia;
  • METEOINMOLISE – Gianfranco Spensieri, Presidente dell’Associazione MeteoinMolise.