Branchi di cinghiali devastano terreni coltivati sul litorale molisano

SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI – Branchi di cinghiali devastano terreni coltivati sul litorale molisano: è accaduto nella periferia di Termoli, in territorio di San Giacomo degli Schiavoni, dove otto ettari di coltivazioni seminate a ceci, a fine dicembre scorso, sono state distrutte dagli ungulati, giunti anche in Basso Molise. Stessi problemi anche tra Petacciato e Montenero di Bisaccia.

“Ho seminato il 27 dicembre scorso – ha commentato un agricoltore di San Giacomo, Pasquale Miletti – e oggi è tutto distrutto. Non hanno risparmiato nulla. Ci sono oltre 40 cinghiali in questa zona che, durante il giorno, si nascondono nei boschi ed escono al calar della sera distruggendo tutto. Sono preoccupato perché a primavera questa area è molto frequentata da gruppi di giovani e famiglie che girano per le aree verdi. La presenza dei ungulati diventa un serio pericolo anche durante il giorno”.