Campionati studenteschi regionali, l’I.C. John Dewey fa il pieno di coppe

17

coppe vinte i.c. john dewey

Gli studenti della scuola di San Martino in Pensilis dopo la corsa campestre hanno vinto anche le finale di pallavolo e duathlon

SAN MARTINO IN PENSILIS – Ben cinque le coppe portate a casa, un ricco bottino per l’I.C. John Dewey di San Martino in Pensilis. Dopo aver conquistato il titolo di campioni regionali di corsa campestre nei Giochi Sportivi Studenteschi, gli studenti della scuola basso molisana si piazzano primi anche alle finali di pallavolo, maschile e femminile, e di duathlon, una gara sportiva in cui si alternano due discipline, una frazione di corsa, una di ciclismo e un’altra di corsa.

Podio che consentirà, alla squadra mista della categoria cadetti della John Dewey, l’accesso diretto alle finali nazionali in programma a settembre a Porto Sant’Elpidio, nelle Marche.

La competizione sportiva è stata realizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), e organizzata dall’Ufficio Scolastico Regionale con il supporto del CONI, Sport e Salute Molise, FIDAL Molise e CIP Molise.

Allenati dai docenti di scienze motorie, Vincenzo Croce ed Olimpia Marino, i giovani atleti dei plessi di San Martino in Pensilis, Ururi e Portocannone, si sono distinti per spirito di squadra e tenacia tra gli oltre 160 studenti provenienti da numerose scuole del Molise.

Alessia Soprano, Monica Raimondo, Noemi Facchino, Ottavia Frate, Alessia Turco, Noemi Raimondo e Giulia Facciolla sono le componenti della squadra femminile di pallavolo che hanno alzato la coppa destinata alla categoria under 12. Costantino Abiuso, Paolo Emilio Occhionero, Nicola Salvatore, Ettore Totaro e Andrea Murazzo hanno fatto altrettanto nella categoria under 12 maschile.

Un orgoglio per la scuola e per il Molise che sarà degnamente rappresentato dai giovani studenti alle finali nazionali di settembre.

Le attività sportive dell’I.C. John Dewey continueranno con i progetti PON, Programma Operativo Nazionale del Ministero dell’Istruzione, di minibasket e pallavolo nei mesi di giugno, luglio e settembre, nella convinzione che lo sport debba accompagnare la crescita dei ragazzi, poiché rappresenta un’esperienza formativa completa che ne favorisce lo sviluppo psicofisico, ma soprattutto sociale.