Campobasso, al via il servizio porta a porta per 1.400 nuove utenze

28

conferenza sea rimozione cassonetti

Cretella: “Un ulteriore tassello affinché la nostra città raggiunga finalmente standard elevati di raccolta differenziata dei rifiuti”

CAMPOBASSO – Oggi, 25 ottobre, si aggiunge un nuovo importante tassello al progetto di estensione della raccolta differenziata spinta in città. Si stringe il cerchio, infatti, e finalmente gli abitanti della zona di prossimità al centro cittadino avranno l’opportunità di differenziare i rifiuti secondo un modello comodo per gli utenti ed efficace per la quantità e qualità dei rifiuti avviati a riciclo. Le utenze coinvolte sono circa 1400 e nelle scorse settimane hanno potuto ricevere il kit per prepararsi al nuovo metodo di conferimento dei rifiuti.

“Quello di oggi è un ulteriore tassello affinché la nostra città raggiunga finalmente standard elevati di raccolta differenziata dei rifiuti, con l’obiettivo di raggiungere quanto prima il traguardo del 65% previsto dalla legge. – commenta l’Assessore all’Ambiente Simone Cretella – Mandiamo finalmente in pensione i vecchi cassonetti, restituendo ordine e decoro alla città; ovviamente sarà indispensabile continuare ad avere la massima collaborazione dai cittadini che, siamo certi, presto prenderanno confidenza con i nuovi sistemi apprezzandone l’efficienza, anche a costo di modificare alcune abitudini oramai non più sostenibili, come quella di gettare tutto in maniera indifferenziata ed in assenza di regole. Gli incoraggianti risultati conseguiti nelle scorse settimane, – ha sottolineato Cretella – che hanno visto superare la soglia del 50% di raccolta, ci confermano che la strada tracciata è sicuramente quella giusta”.

Nei prossimi giorni saranno anche incrementati i controlli per scoraggiare i “furbetti” che proveranno ad eludere il servizio porta a porta trasportando i propri rifiuti nelle zone residue della città dove ancora ci sono gli ultimi cassonetti che saranno definitivamente rimossi nei prossimi mesi con l’arrivo delle Ecostazioni, presso la zona murattiana ed in alcune arterie come via Garibaldi, via Mazzini e via Monforte.

Nel corso della conferenza stampa svoltasi per l’occasione in via D’Amato, Roberto Martinino, responsabile del progetto per SEA Spa, ha evidenziato che “l’ampliamento del sistema di raccolta coinvolge altre 1400 utenze tra domestiche e non domestiche. Oggi in città oltre 17.000 utenze su circa 20.000 sono servite con la raccolta porta a porta e infatti i dati della raccolta sono estremamente positivi, così come la qualità stessa dei materiali avviati a riciclo sta aumentando sempre più, mentre diminuisce la quota di rifiuti indifferenziati inviati in discarica.”