Campobasso, servizio di raccolta abiti usati: i dati da febbraio 2021

4

Simone Cretella

CAMPOBASSO – Nell’ambito delle iniziative legate alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, quest’anno incentrata sul settore tessile, il Comune di Campobasso rende noti i numeri relativi al servizio di raccolta abiti usati attivo in città dal febbraio 2021.

“Dalla partenza del servizio ad oggi sono oltre 450 le tonnellate di materiale raccolto, con una media di 5 tonnellate a settimana e circa 250 all’anno. – ha fatto sapere l’assessore all’Ambiente Simone Cretella – Buona parte del materiale raccolto viene avviato, per il tramite del gestore del servizio, alla commercializzazione sui circuiti dei mercati dell’usato mentre per ciò che non risulta riutilizzabile, gli scarti di lavorazione vengono recuperati come materie prime seconde oppure ridotti in filati per cuciture ed imbottiture usati soprattutto nel settore auto. Numeri importanti – ha sottolineato Cretella – che, se da un lato evidenziano l’ottima risposta dell’efficacia del servizio che risponde a pieno ai principi dell’economia circolare, dall’altro confermano che l’usa e getta ha raggiunto e stravolto anche il campo della moda, con l’introduzione sui mercati di prodotti low cost di scarsa qualità, destinati a diventare rifiuti dopo una vita brevissima”.

E non è un caso che l’edizione 2022 della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti verte proprio sulla enorme quantità di rifiuti tessili generati dalla moda “fast fashion” fatta per costare e durare pochissimo, ma con ripercussioni sociali ed ambientali enormi, spesso a danno dei paesi in via di sviluppo che pagano, di fatto, il prezzo più alto dei nostri stili di vita sempre più consumistici.