Campobasso: tagli al trasporto urbano, i servizi sono a rischio

61

CAMPOBASSO – Tagli del 30% dei fondi 2017 trasferiti dalla Regione al Comune di Campobasso per il trasporto pubblico urbano e servizi minimi essenziali a rischio. A lanciare l’allarme, il capogruppo di Democrazia popolare a Palazzo San Giorgio, Francesco Pilone, che sull’argomento ha presentato, insieme ad altri esponenti della minoranza, una mozione in discussione il prossimo 5 gennaio.

“Gli importi mancanti – spiega – dovranno essere erogati dal Comune che, però, non ha risorse per coprire i costi”. La mozione impegna il sindaco e la giunta ad attivarsi “per trovare tutte le possibili soluzioni e alternative percorribili” ed “evitare licenziamenti al personale dell’Azienda affidataria del servizio” (Seac).

“Occorre un piano serio di razionalizzazione che – aggiunge – nel rispetto dei livelli minimi dell’attività di trasporto cittadino, punti a ridisegnare le corse urbane abolendo tratte inutili o sottoutilizzate che oggi rischiano di essere dispendiose”.