Campomarino, detenzione droga ai fini di spaccio: denunciato 30enne

51

carabinieri termoli

I Carabinieri della Compagnia di Termoli hanno intensificato i controlli del territorio anche per reati in materia di sostanze stupefacenti

TERMOLI – Nell’arco della giornata, i Carabinieri della Compagnia di Termoli hanno effettuato diversi controlli sul territorio ed in particolare nei Comuni di Termoli, Campomarino e Montenero di Bisaccia.

Complessivamente sono stati sottoposti a controllo 26 veicoli, 38 persone ed effettuate 4 perquisizioni d’iniziativa – tra veicolari, personali e domiciliari – finalizzate alla ricerca di sostanze stupefacenti.

Nel corso dei mirati servizi perlustrativi di controllo del territorio, in particolare, i militari del N.O.R. Sezione Radiomobile della Compagnia di Termoli hanno fermato in Campomarino, lungo la S.S. 16, una utilitaria con alla guida un 30enne che, nel corso del controllo, si manifestava particolarmente agitato tanto da insospettire gli operanti. I militari procedevano quindi ad effettuare una perquisizione personale e veicolare di iniziativa, rinvenendo complessivi grammi 4,00 di cocaina, 3,00 di marijuana e 0,25 di hashish.

La successiva perquisizione domiciliare consentiva inoltre di ritrovare, all’interno della stanza da letto dell’uomo, ulteriori grammi 2,75 di marijuana.

Alla luce di quanto accertato, le sostanze stupefacenti venivano pertanto sottoposte a sequestro in attesa delle previste analisi di laboratorio e del successivo deposito presso il competente ufficio corpi di reato, mentre il giovane veniva deferito in stato di liberta’ alla Procura della Repubblica di Larino, poiche’ ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini dispaccio di sostanze stupefacenti, in violazione dell’articolo 73 del D.P.R. 309/1990.

Proseguiranno anche nei prossimi giorni, nell’ambito delle piu’ ampie direttive impartite dal Comando Provinciale Carabinieri di Campobasso, le attività di controllo da parte della Compagnia di Termoli, allo scopo di arginare – sia in via preventiva che repressiva – i reati predatori e quelli in materia di sostanze stupefacenti, anche al fine di fornire ai cittadini un’adeguata sicurezza reale sul territorio nonche’ una sempre maggiore percezione della stessa.