Capracotta senza corrente, Paglione sbotta: “Adottare una comunicazione migliore”

13

CAPRACOTTA – “Oggi a Capracotta per buona parte della giornata – dalle 10 alle 16 – in diverse aree del paese è mancata la corrente a causa di lavori che l’Enel sta portando avanti. Questa volta i disagi per la cittadinanza sono stati maggiori rispetto alle altre volte, soprattutto perché parte del centro abitato è stato privato anche della connessione internet, con conseguenze facilmente immaginabili. Comprendiamo che l’erogazione dell’elettricità sia stata interrotta per effettuare dei lavori, ma ogni emergenza dovrebbe essere chiaramente e tempestivamente comunicata agli interessati, in primis all’amministrazione comunale che, questa volta, ne era totalmente all’oscuro”.

È la protesta del sindaco Candido Paglione, che aggiunge: “Non basta, evidentemente, affiggere quei mini-avvisi – più pizzini che avvisi – in posti a dir poco improbabili. La foto lo testimonia, chi è in grado di leggerli? Questi servizi (luce, gas, e così via) – è il caso di ricordarlo – benchè siano in mano a società private restano a tutti gli effetti servizi pubblici, essenziali e anzi indispensabili. Che non possono essere gestiti in questo modo approssimativo”.

I disagi, sottolinea il primo cittadino, “sono evidenti anche perché, a qualcuno potrà sembrare strano, ma anche a Capracotta ci sono persone che lavorano in smart working e aziende e professionisti che usano internet. Ironia a parte, una volta l’informazione su queste interruzioni veniva affidata ai cosiddetti banditori, non penso affatto che bisogna tornare a quei tempi ma è alquanto paradossale che nell’epoca della comunicazione capillare non si sia in grado di trovare forme efficaci e tempestive per comunicare un disservizio di questa portata e ci si affidi ad un micro volantino mal posizionato”.