Caro-energia, il Comune di Capracotta chiede alle istituzioni di “sostenere concretamente le popolazioni montane”

42
foto di Giorgio Paglione

CAPRACOTTA – “Nei giorni scorsi la Giunta comunale di Capracotta ha assunto una delibera sul caro-energia con la quale chiediamo al Governo, al Parlamento, al Presidente della Regione Molise e a tutti i Consiglieri regionali di impegnarsi per sostenere concretamente le popolazioni montane in vista di un inverno che si preannuncia durissimo per il caro-bollette, frutto principalmente del conflitto Russo-Ucraino. Il tema è noto e molte delle possibili soluzioni sul tappeto pure: dalle green-communities allo snellimento delle pratiche per installare pannelli solari; dal credito di imposta al tetto al prezzo del gas”. Lo scrive su Facebook il sindaco di Capracotta Candido Paglione.

“Sono molteplici le strade percorribili nel medio o lungo periodo, che rendono l’indipendenza energetica imperniata sulle rinnovabili una strada concreta”, aggiunge il primo cittadino. “Oggi è necessario, tuttavia, poter disporre di un sostegno concreto e immediato, soprattutto per quelle popolazioni – come la nostra – che abitano nelle zone classificate come F, appunto le più fredde della regione. I nostri territori, infatti, sono caratterizzati da specificità di cui è bene e doveroso tenere conto”.

E conclude: “Voglio qui richiamare i dettami costituzionali sulla pari dignità di tutti i cittadini e, più specificamente la legge regionale sulla montagna (la Legge Regionale n. 15 del 16 aprile 2003) che all’art. 11 prevede specifiche misure in aiuto dei territori montani in casi come questo, a partire dall’azzeramento delle imposte regionali su tutti i combustibili da riscaldamento. Ecco, vorremmo che finalmente quella legge trovasse una concreta applicazione, in un momento che è difficile per tutti ma che per noi lo è ancora di più”.