Casacalenda piange la scomparsa di Moniè, artista e operatore culturale

540

CASACALENDA – Casacalenda piange la scomparsa, a 76 anni, di Moniè, artista e operatore culturale. Berardino Ferrara (questo il suo vero nome) era nato il 23 aprile 1944 nel paese in provincia di Campobasso, per poi trasferirsi a Pescara, dove ha vissuto e lavorato fino al termine dei suoi giorni.

Ieri un brutto male se lo è portato via. Lascia la moglie Rosaria e le adorate figlie. Monié era un personaggio vulcanico: ideatore del premio internazionale “D’Annunzio”, creato a Montesilvano (Pescara) nel 1974 e poi passato per Pescara e Francavilla al Mare (Chieti), si è sempre battuto per la promozione dei giovani talenti, sia pittori che scultori.

Forte il suo legame anche con l’Alto Sangro, in particolare con Rivisondoli, dove nel 2008 aveva anche inventato il premio “Pintori”, concorso di pittura estemporanea. I funerali si svolgeranno nel pomeriggio di oggi (20 novembre) a Pescara presso la chiesa di San Luigi, dalle ore 16.30, nel rispetto delle normative vigenti anti Covid.