Castelnuovo Scrivia – La Molisana Magnolia 37-74: il racconto del match

20

di sarno contro bernetti

Exploit di 37 per le campobassane sul Castelnuovo Scrivia. Determinante la difesa fisica delle rossoblù efficaci in transizione. Coach Mimmo Sabatelli: “Felicissimi di questo risultato”

CAMPOBASSO – Parte nel migliore dei modi l’avventura alla Coppa Italiana per La Molisana Magnolia Campobasso. Le rossoblù si impongono di 37 al PalaZauli di Battipaglia sul Castelnuovo Scrivia, centrando il miglior differenziale di giornata e mettendosi momentaneamente al vertice della classifica assoluta.

AVVIO DIESEL – Dopo un abbrivio all’insegna della grande velocità, ma delle poche realizzazioni, le giovanissime magnolie vedono avanti le avversarie solo in avvio (3-0). Poi coach Sabatelli registra la situazione e, dopo i tiri liberi di Falbo, l’inerzia è costantemente nelle mani delle campobassane. Quiñonez ed Amatori ci mettono ritmo e sostanza. Egwoh si fa sentire sotto le plance e, in uscita dalla panchina, Pragliola ed Edokpaigbe mantengono la barra dritta nel ritmo di navigazione delle magnolie avanti di otto punti al 10’ (7-15).

STRAPPO DECISIVO – È però nel secondo periodo che i #fioridacciaio siglano lo strappo decisivo. Un parziale di 12-0 consegna alle magnolie venti punti di margine (12-32) a metà del periodo, poi – nei successivi cinque minuti – un ulteriore break di 12-3 scrive, di fatto, la parola fine sulla contesa con un parziale di 15-44 all’intervallo lungo.

DI CONSERVA – Nel terzo periodo le campobassane viaggiano col pilota automatico, abbassando un po’ i ritmi in quella che era stata una difesa fisica di sostanza e ragionando un po’ più in attacco in luogo del ricorso costante alla transizione primaria del primo tempo. Il +33 del 30’ così è, di fatto, il prologo ad un prolungato garbage time.

ROTAZIONI PROTAGONISTE – Con un ricorso ad un po’ tutte le rotazione anche in prospettiva delle prossime due gare del girone tre le rossoblù migliorano le proprie statistiche e, alla fine, hanno una Egwoh in doppia doppia (undici punti e quattordici rimbalzi) e quattro elementi in doppia cifra con Edokpaigbe top scorer a 15 ed una suddivisione pressoché ‘salomonica’ tra punti dello starting five (36) e della panchina (38).

MOLISE IN ALTO – Intervista da Lbftv, la pivot rossoblù Ashley Egwoh è chiara: «Sono felicissima – argomenta la totem rossoblù – perché abbiamo lavorato sodo in questi giorni con coach Sabatelli e coach Di Meglio per portare in alto il nome del Molise. Speriamo ora di continuare su questa scia, anche perché il lavoro non è assolutamente terminato».

A REFERTO CHIUSO – Una ouverture, a tutti gli effetti, per le considerazioni del tecnico delle campobassane Mimmo Sabatelli.

«Siamo contenti – spiega il tecnico – perché questa era la nostra prima uscita in un evento nazionale del genere. Siamo felici perché abbiamo dato vita ad una buona gara nei primi due quarti con un gran lavoro soprattutto in difesa. Poi siamo calati un po’, ma non va dimenticato che molte di queste ragazze erano all’esordio in un evento del genere. Nel complesso, senz’altro la possibilità di aggiungere i tre elementi gentilmente concessici da Cercola ci ha consentito di tenere alti i ritmi e di poter lavorare anche al meglio sui cambi difensivi. Ora, con la Stella Azzurra Roma, ci troveremo di fronte una squadra altrettanto fisica e di tradizione nel giovanile. Ma, intanto, ci teniamo stretta la felicità di questo momento».

POMERIGGIO CAPITOLINO – Nella seconda giornata, per le magnolie, ci sarà (con palla a due alle ore 15.30 di giovedì 24 giugno) il confronto con la Stella Azzurra Roma (capace all’esordio di regolare per 77-50 il Salerno) sempre nello scenario del PalaZauli di Battipaglia per la seconda giornata del girone 3 di prima fase alla Coppa Italiana under 20.

EGWOH CONVOCATA – Tra le rossoblù, la doppia doppia di Egwoh ha permesso alla giocatrice calabrese di festeggiare al meglio la convocazione con la nazionale under 20 per gli European Challengers di Sofia in programma dal 13 al 18 luglio. La lunga è tra le sedici azzurre (altre tre elementi resteranno a disposizione) impegnate nel raduno di Lignano Sabbiadoro che prenderà il via domenica per terminare il 9 luglio agli ordini del commissario tecnico Sandro Orlando. L’11 poi il gruppo volerà alla volta della Bulgaria dove il 13 alle 20 affronterà le padrone di casa, il 14 alle 17 la Croazia, il 15 alla stessa ora il Belgio, il 17 sempre alle 17 la Lituania ed il 18 alle 14 la Germania per poi rientrare in Italia il 19.

TABELLINO

AUTOSPED BC CASTELNUOVO SCRIVIA – LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 37-74 (7-15, 15-44; 26-59)

CASTELNUOVO SCRIVIA: Repetto 5 (1/5, 1/3), D’Angelo 4 (1/7), Serpellini 3 (1/8, 0/3), Colli 1 (0/2), Bernetti 9 (2/4, 0/5); Francia (0/2, 0/1), Sangan 4 (2/6, 0/1), Bracco 2 (1/4, 0/4), Falabrini 7 (2/3, 1/3), Bassi 2 (1/2, 0/2), Ferrari (0/2 da 3), Mariannini (0/1 da 3). All.: Balduzzi.

CAMPOBASSO: Šrot 2 (1/1, 0/2), Egwoh 11 (4/6), Quiñonez 10 (5/12, 0/2), Falbo 7 (2/9, 0/1), Amatori 6 (2/10); Edokpaigbe 15 (4/7, 2/3), Pragliola 12 (5/8, 0/1), Del Sole 4 (1/5), Trozzola 4 (1/2, 0/1), Di Sarno 3 (1/7), Moffa, Panichella. All.: Sabatelli.

ARBITRO: Sacco e Senatore (Salerno).

NOTE: tiri liberi: Castelnuovo Scrivia 9/18; Campobasso 16/30. Rimbalzi: Castelnuovo Scrivia 47 (D’Angelo 10); Campobasso 65 (Egwoh 14). Assist: Castelnuovo Scrivia 1 (Falabrini); Campobasso 8 (Quiñonez 3). Progressione punteggio: 3-4 (5’), 12-32 (15’), 19-54 (25’), 33-67 (35’). Massimo vantaggio: Castelnuovo Scrivia 3 (3-0); Campobasso 37 (37-74).