Cerimonia del 4 Novembre a Montenero di Bisaccia [FOTO]

21
montenero di bisaccia 4 novembre 2022
Montenero di Bisaccia 4 novembre 2022 – Foto Comune di Montenero di Bisaccia

MONTENERO DI BISACCIA – Anche quest’anno la centrale Piazza della Libertà e il Monumento ai Caduti di tutte le guerre hanno ospitato la cerimonia del 4 Novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate Italiane, nel corso della quale l’Amministrazione comunale, i Carabinieri, la Polizia Locale, le associazioni d’Arma e dei Combattenti e Reduci, le associazioni civili comunali e le scolaresche, hanno reso onore a tutti coloro che con il sacrificio della propria vita hanno contribuito a edificare un’Italia libera e democratica.

Alla cerimonia era assente il sindaco Simona Contucci che, per senso di responsabilità, ha ritenuto di non dover prendere parte all’evento a seguito della positività al Covid riscontrata in un suo familiare stretto.

La giornata è iniziata con il ritrovo in Piazza San Paolo e con la successiva celebrazione della Santa Messa; subito dopo il corteo si è trasferito a poche centinaia di metri dalla Chiesa di San Paolo Apostolo, tra via Don Sturzo e via Gramsci, per l’inaugurazione ufficiale della targa toponomastica dedicata al Milite Ignoto. Il Vicesindaco Andrea Cardinali, nel suo breve saluto ai presenti, ha voluto ricordare questo valoroso militare italiano caduto al fronte durante la prima guerra mondiale e poi sepolto a Roma sotto all’Altare della Patria, al quale il Consiglio comunale di Montenero di Bisaccia ha conferito la cittadinanza onoraria.

A seguire le scolaresche, le autorità comunali e le associazioni si sono ritrovate ai piedi del Monumento ai Caduti per l’alzabandiera, accompagnata da alcune note del Silenzio militare suonato dal vivo, per la deposizione della corona d’alloro e per ascoltare l’intervento del Vicesindaco Andrea Cardinali: i principi di Unità, Libertà e Democrazia sono stati al centro del saluto di Cardinali, assieme ad alcuni cenni sul conflitto in corso in Ucraina e a un caldo appello agli studenti più piccoli.

Subito dopo i presenti si sono spostati nella vicina Sala Consiliare, dove la Dirigente Scolastica Ettorina Tribò ha rivolto il proprio saluto e il proprio pensiero agli intervenuti e dove gli studenti hanno intonato l’Inno di Mameli e altri brani, leggendo anche poesie e testi dedicati a questa ricorrenza.

Nel corso della cerimonia odierna è stata inserita anche una breve scena dal vivo, dove Rosanna Autunno ha interpretato Maria Maddalena Blasizza, coniugata Bergamas, la donna italiana che fu scelta in rappresentanza di tutte le madri italiane che avevano perso un figlio durante la prima guerra mondiale, del quale non furono restituite le spoglie.

Il Sindaco Simona Contucci e l’Amministrazione comunale ringraziano di cuore la cittadinanza per la partecipazione e, in particolare, tutti gli studenti dell’Istituto Omnicomprensivo che hanno animato la cerimonia commemorativa, la Dirigente Scolastica Tribò, tutti i docenti, la professoressa Maria Teresa Bracone per aver coordinato le attività tra la scuola e l’Ente comunale, i Carabinieri della locale Stazione, la Polizia Locale, l’infaticabile Maria Teresa De Santis e le associazioni presenti.