Challenge Europe, Zala Šrot eletta mvp con la Svizzera

32

magnolia srot

Per l’ala rossoblù una media di 11 punti a partita con 9 rimbalzi e tre stoppate. Nel fine settimana le sfide decisive per il successo finale contro le padrone di casa della Bulgaria e l’Ucraina

CAMPOBASSO – Prospetti La Molisana Magnolia Campobasso in bella mostra in giro per l’Europa durante l’estate cestistica 2021. Non solo Ashley Egwoh, il suo successo con la nazionale under 20 nella poule di Sofia dell’European Challenger ed ora la convocazione con la selezione under 19 per i Mondiali di Debrecen in Ungheria. Il team rossoblù, infatti, può festeggiare ora anche la sua ala slovena Zala Šrot.

BULGARIA AGAIN – Così come per la compagna di settore giovanile e prima squadra, anche la giocatrice balcanica si sta mettendo in bella mostra a Sofia, in Bulgaria, per il gruppo D dell’European Challenger della categoria under 18.

DOPPIA CIFRA – Sinora la sua Slovenia ha iniziato al meglio il proprio percorso, superando in successione l’Albania (90-21), la Macedonia del Nord (88-22) e, infine, la Svizzera (65-34). Costantemente nello starting five della sua selezione, nell’ultima sfida contro le elvetiche Šrot è stata protagonista di una prova da mvp con undici punti, nove rimbalzi, due assist, un pallone rubato e due stoppate per una valutazione di venti in 29 minuti di utilizzo.

Dodici punti, nove rimbalzi e ben quattro stoppate avevano accompagnato il suo bottino all’esordio contro l’Albania (22 minuti sul parquet con 19 di valutazione), una doppia doppia da dieci punti ed altrettanti rimbalzi (di cui quattro offensivi) con tre stoppate anche nel tabellino personale aveva costellato i 23 minuti in campo con la Macedona. Peraltro, a livello di media, la giocatrice rossoblù è molto vicina alla tripla doppia (24’30” di media di utilizzo, 11 punti e 9,3 rimbalzi, cui si unisce anche una tendenza di tre stoppate a partita).

WEEKEND PIENO – Di fatto così, assieme alle compagne, la numero sette del team balcanico ha la possibilità, nel fine settimana, quando si concluderà la rassegna di puntare con forza al vertice in occasione delle gare, nell’ordine, con le padrone di casa della Bulgaria e l’Ucraina, quintetti che completano la poule a sei del concentramento ospitato dalla capitale bulgara.