Le competenze digitali nel mondo del lavoro, il progetto re-educo [VIDEO]

22

competenze digitali

ROMA – Nei prossimi anni le competenze digitali saranno parte essenziale del curriculum vitae. Ad oggi però in Italia è ancora molto marcato il disallineamento tra offerta e domanda, fattore questo che rischia di frenare la ripresa del nostro Paese. Come si può invertire la rotta, quale sarà il ruolo della scuola?

A Digitale Italia una puntata dedicata alla formazione e alle competenze digitali, con focus sul progetto Re-Educo promosso dalla Commissione Europea. Ospiti del format web di Aidr, Stefania Capogna: Direttore Scientifico del Progetto Re-Educo e Mariella Bruno, fondatrice di Diversity Opportunity.

“Attraverso il progetto Re-Educo, che coinvolge oltre seicento studenti delle scuole secondarie – ha sottolineato nel corso del suo intervento Stefania Capogna – spingiamo i ragazzi ad implementare le competenze digitali in tutti gli ambiti di studio e approfondimento, scardinando il vecchio concetto che legava questo tipo di competenze esclusivamente alle pratiche tecniche. Il programma europeo mira a superare il gap italiano”. “Il mondo del lavoro – ha aggiunto Mariella Bruno – è profondamente cambiato nel corso di questi ultimi anni e la pandemia ha accelerato il processo di trasformazione digitale. Esistono nuovi linguaggi, nuovi modi di reclutare talenti. Il digitale rappresenta una grandissima opportunità per tutti”.