Concorso Asrem, i candidati esclusi chiedono l’annullamento

14

asrem CAMPOBASSO – Arrivano le prime impugnative al maxi concorso bandito dall’Azienda sanitaria regionale del Molise per la copertura di 45 posti da infermiere. Lo rendono noto gli avvocati Vincenzo Iacovino, Pierpaolo Passarelli e Vincenzo Fiorini, ai quali diversi candidati esclusi si sono rivolti per diffidare l’Asrem affinché proceda, in autotutela, “all’annullamento dei provvedimenti di indizione della procedura concorsuale, dello svolgimento delle prove scritte e pratiche già espletate, nonché di ogni ulteriore atto e provvedimento successivo o connesso, con conseguente invito a successiva pubblicazione ed emanazione di nuova procedura”.

“Gli infermieri – aggiunge Iacovino – diffidano inoltre l’azienda sanitaria dal dare seguito alle previste prove orali”. I legali precisano infine che questa presa di posizione “si è resa necessaria a causa di una pluralità di vizi riscontrati nella procedura concorsuale e nel suo successivo concreto svolgimento, vizi che saranno meglio rappresentati davanti al Tar Molise in ipotesi di riscontro negativo da parte dell’Asrem”.