Le date dall’Eurocup Woman, gli impegni de La Molisana Magnolia

30

eurocup woman

Per il quintetto di coach Sabatelli inserimento nella fase di qualificazione alla seconda conference in vista della regular season. Il 19 agosto in Germania il sorteggio per l’accoppiamento. La fase principale prevista tra il 14 ottobre e il 6 dicembre

CAMPOBASSO – Nella stagione dei primati con le ‘Forche Caudine’ di un preliminare che potrebbe riservare anche una sfida ad alto coefficiente di difficoltà oltre alla draconiana prospettiva dell’all or nothing. Al suo esordio a livello continentale, La Molisana Magnolia Campobasso ha davanti a sé uno scenario particolarmente composito.

TRA RECORD E DATE – In effetti, per i #fioridacciaio, ci sono due certezze incrollabili ben prima di iniziare l’avventura. La prima è legata al numero di formazioni iscritte all’Eurocup edizione 2021/22: ben 61 in rappresentanza di 24 nazioni, autentico record per la seconda coppa continentale. L’altra, invece, fa riferimento allo scenario di Coppa che permeerà l’atmosfera dell’Arena il prossimo 23 settembre in occasione dell’andata (match che, da regolamento, potrà finire anche in parità, così come al ritorno senza pareggio nel primo match) del turno di qualificazione alla regular season.

MAGNOLIA IN CORSA – L’ensemble rossoblù ha conosciuto, nelle scorse ore, dall’ufficio di Kamil Novak, direttore esecutivo di Fiba Europe, che ha dato le mosse alla prossima campagna europea per club. L’alto numero di formazioni al via ha portato la Federbasket internazionale ad optare per una regular season a 48 squadre con dodici gironi da quattro (gare previste tra il 14 ottobre ed il 6 dicembre), la previsione di due conference con suddivisione tra Est (uno) ed Ovest (due) e ben tredici (sei per la prima conference, sette per la seconda) sfide di qualificazione all’insegna di match di andata (il 23) e ritorno (il 30 settembre).

PRIMA NON TESTA DI SERIE – Da matricola, complice l’assenza di punteggi nell’ultimo triennio europeo, il team rossoblù (che può fregiarsi però dell’ottavo posto dell’Italia nel ranking continentale di settore) è la prima delle formazioni non testa di serie per la fase di qualificazione della seconda conference, quella del quintetto di coach Sabatelli. Coi #fioridacciaio non nel seeding anche la Dinamo Sassari (già ai gironi l’altra squadra italiana iscritta, la Virtus Bologna), le belghe del Kortrijk Supurs, le slovacche del Piestanske Cajky, le britanniche del London Lions, le islandesi dell’Haukar e le norvegesi dell’Ulriken Eagles. Sul fronte delle teste di serie, invece, presenti le francesi del Carolo e del Tarbes, le spagnole dell’Ensino Lugo (in cui trova spazio l’ex Lucca Orsili) e delle Isole Canarie, le belghe del Liegi, le lusitane del Ponta Delgada e le lussemburghesi dell’Hueschtert. Le magnolie affronteranno una delle teste di serie, disputando la gara d’andata tra le mura amiche con il sorteggio che si terrà a Freising in Germania il giovedì successivo al Ferragosto (il 19).

SUDDIVISIONE GIRONI – In vista di quella circostanza, saranno definite le fasce del sorteggio continentale – con certezza le sette vincitrici dei playoff di qualificazione saranno in fascia quattro – per aggiungersi alle due formazioni che finiranno alle spalle della vincitrice del triangolare conference 2 di qualificazione all’Eurolega (comprendente Schio, le francesi del Bourges e le spagnole del Valencia, vincitrici dell’ultima Eurocup a discapito del Venezia), nonché ai tre team francesi di Asvel Villeurbane, Villeneuve D’Ascq e la Roche Vendéé, alle basche del Gernika e alle altre due iberiche del lotto (l’Estudiantes Madrid ed il Tenerife della pivot croata ed ex rossoblù Ivana Tikvić), le due formazioni boeme del Brno (lo Zabiny ed il Kp), la Virtus Bologna, i tre team belgi del Namur, del Brain e del Mechelen, le svizzere del Friburgo, le tedesche del Keltern e le slovacche del Ruzomberok. Nell’altra conference, invece, trovano spazio, tra gli altri, club dal grande blasone come la Stella Rossa Belgrado, i team ateniesi dell’Olympiakos e del Panathinaikos, le russe dell’Orenbur e del Krasnoyarsk, le magiare del Györ, le polacche del Gorzow e, nel preliminare, le greche del Paok Salonicco, le svedesi dell’Umea, le polacche del Lublino e del Bydgoszcz e le ungheresi del Pecs.

FORMULA E DATE – Con gare (quasi) tutte programmate al giovedì, dopo la prima fase a gironi (turni d’andata il 14, 21 e 28 ottobre, ritorno il 3 e 25 novembre ed il 6 dicembre), le migliori dei singoli gironi si qualificheranno per i playoff con sedicesimi previsti con andata il 15 e ritorno (in casa della meglio classificata) il 22 dicembre a completare l’annata solare continentale 2021. Col nuovo anno, 13 e 20 gennaio ci saranno i sedicesimi, 27 gennaio e 2 febbraio gli ottavi, 24 febbraio e 3 marzo i quarti, 10 e 17 marzo le semifinali e, infine, 30 marzo e 6 aprile la finalissima, tutto all’insegna dei match su doppio turno tra andata e ritorno.