Emergenza cinghiali, ora c’è una proposta di legge

84

CinghialiCAMPOBASSO – La morte, dopo 13 giorni di agonia nel reparto di rianimazione dell’ospedale ‘San Timoteo’ di Termoli, del 46enne uscito lo scorso dicembre fuori strada con la sua auto nel tentativo di evitare un cinghiale, ha riacceso le polemiche su quella che in tanti considerano une vera e propria emergenza. Ne è convinto anche il presidente della Regione, Donato Toma, che lo scorso 30 dicembre ha annunciato una specifica proposta di legge.

La norma prevede la possibilità per gli agricoltori, titolari di licenza di caccia, di poter abbattere i cinghiali che attraversano i loro fondi. “Per i danni subiti dagli agricoltori – ha spiegato – abbiamo pagato milioni di euro e l’ultimo stanziamento ammonta a 900mila euro”. Su questo argomento si registra anche la posizione di Coldiretti Molise che, pur apprezzando quanto anticipato dal Governatore, chiede “che questa proposta venga approvata e resa esecutiva in tempi rapidissimi”.