Eventi in Molise di oggi, 31 marzo 2021: gli appuntamenti online

29

piano

In programma due appuntamenti musicali dedicati a Bach e Mozart, presentazione di libri e un incontro che ci insegnerà come motivarci

REGIONE – Mercoledì 31 marzo 2021 nuova giornata di eventi in Molise, andiamo a vedere i principali e quelli dei prossimi giorni nella rubrica di Molisenews24.it. Nella prima parte parleremo degli appuntamenti principali del giorno quindi un’anticipazione di quelli dei prossimi giorni. Il Molise é in zona arancione: ancora chiusi musei e spazi culturali, e sospesi gli eventi programmati in presenza, ci sono però tanti appuntamenti a cui accedere direttamente da casa con un semplice click e in totale sicurezza. Come di consueto,  abbiamo selezionato per voi sei eventi online.

EVENTI ONLINE

Paolo Crepet presenta il suo libro “La fragilità del bene”, alle ore 17.30, sulla pagina Facebook di Libraccio. Amore, amicizia, felicità. Tre parole sacre da cui ripartire sempre, tre modi di vivere il coraggio dei sentimenti e prendersi cura della loro estrema fragilità. Un saggio appassionato che mette a fuoco i legami che rendono uniche le nostre vite.

Alle 18 sul sito e i canali social del Mulino, ore 18, link www.mulino.it Angelica Moè dialoga con Renato Villalta, confrontandosi su problemi motivazionali comuni e possibili soluzioni, a partire dal suo ultimo libro “Tre buone ragioni e qualche strategia”. Non riuscire proprio a decidersi a cominciare un lavoro che si rimanda da tempo; essere abbattuti per una serie di difficoltà o qualche insuccesso e non farcela a ripartire; iniziare con slancio, ma poco dopo arenarsi. Motivarsi è faticoso, non sempre lo vogliamo fare, né siamo consapevoli delle spinte demotivanti che ci indurrebbero a evitare, temporeggiare o abbatterci. Questo volume presenta i diversi livelli attraverso cui si snoda il processo motivazionale, i vantaggi di essere ben motivati e come affrontare i più frequenti problemi legati al motivarsi, motivare, rimotivarsi, convincersi. Si scoprirà, grazie anche a una serie di esercizi, quali passi intraprendere per riconoscere, ritrovare e accrescere le  motivazioni (e quelle di chi ci sta accanto).

Alle 18.30 su Facebook (https://www.facebook.com/ossigenomusic) e Youtube (canale di ossigenomusic) va in scena lo spettacolo Confessioni di un povero Diavolo. Il Signor Diavolo è in agitazione, ha scoperto di essere posseduto dagli esseri umani e vuole uscire definitivamente dalle loro anime ma essi non glielo lasciano fare. Interagendo con la sua impersonificazione, potete interrogarlo e farvi confidare i suoi tormenti che poi sono i vostri e, chissà, aiutare lui e voi stessi ad uscire da questa, come direbbe lui, imbarazzantesissima situazione. Lo farà a modo suo, battendo sui tamburi con il suo fido tamburiere, pizzicando le corde della sua cetra e proferendo parole di fuoco o lamentazioni piagnucolose, chi lo sa. Farà di tutto per convincervi della sua bontà e che quello che avete davanti è solo un povero diavolo imprigionato. Ma state all’erta, scendere a patti con lui è sempre imprudente e periglioso.

Alle 19:30 sulla pagina Facebook de La confraternita dell’uva Iain Chambers presenta Mediterraneo Blues. Delle geografie sensoriali si disegnano mappe, proprio come accade per i monti, i fiumi, le pianure. Ma è una cartografia che sovverte le certezze, invece di fissare coordinate precise. Così, niente di più fluido ed evocativo di un paesaggio acustico, perché dai suoni trapelano storie, con la loro densità affettiva e la loro costitutiva eccedenza rispetto al tempo e ai luoghi. E niente di più vibrante di un corpo d’acqua sulle cui rotte avviene la diaspora di ritmi, melodie, vocalizzi, tonalità: il Mediterraneo.

Infine due appuntamenti musicali, entrambi con inizio alle 21. Su https://www.facebook.com/Istituzione.Universitaria.dei.Concerti la serata di festeggiamenti in onore del compleanno di Johan Sebastian Bach. Il quindicenne Wolfgang Amadeus Mozart soggiornò a Torino proprio 250 anni fa, nel gennaio del 1771, accompagnato dal padre Leopold. Alle 21 su https://www.unionemusicale.it/mozart-a-torino/ si può alla prima delle tre puntate del Progetto Mozart a Torino, un “concerto narrato” nelle quali l’attrice e regista Olivia Manescalchi interpreta alcuni brani tratti dalle opere che Laura Mancinelli ha dedicato al genio di Mozart..

PROSSIMI EVENTI

Giovedì 1° aprile in diretta streaming su https://www.facebook.com/cubounipol Riccardo Muti, direttore d’orchestra tra i più amati del mondo, a confronto con il filosofo Massimo Cacciari in un incontro tra musica e filosofia, religione e arte. Le riflessioni culturali e filosofiche partono dalla suggestiva opera della Crocifissione di Masaccio, conservata nel Museo di Capodimonte a Napoli, per giungere all’idea centrale che sia possibile pensare non solo per parole, ma anche per immagini e per suoni. La raffigurazione della Crocifissione di Masaccio viene accostata alle sette sonate di Franz Joseph Haydn e alle sette ultime parole terrene pronunciate da Cristo sulla croce. Mentre Masaccio esprime questo dramma attraverso le tre immagini della Vergine, di Giovanni e della Maddalena che circondano affettuosamente Gesù, Haydn trasforma in pura sonorità le espressioni che Gesù manifesta sulla croce in totale solitudine.