Fasce orario di carico e scarico in Corso e Piazza Vittorio Emanuele

21

comune campobasso notte

CAMPOBASSO – Il comune di Campobasso ha informato che è stata firmata un’integrazione all’ordinanza n. 32/2017 Corso e Piazza Vittorio Emanuele fasce orarie per consentire le attività di carico e scarico. Lo stesso prevede che le fasce orario saranno dalle 6 alle 7.30 e dalle 14.30 alle 16. Di seguito il testo integrale.

IL SINDACO

premesso che

  • con ordinanza n. 45 dell’8 aprile 2009 è stata disciplinata la circolazione veicolare e pedonale di Corso Vittorio Emanuele II e di Piazza Vittorio Emanuele II, con autorizzazione a determinate categorie di veicoli ed utenti a transitare e sostare in alcune ore del giorno;
  • con ordinanza sindacale n. 32 dell’11 ottobre 2017, la disciplina delle aree sopra meglio richiamate è stata modificata ed integrata regolando la chiusura al traffico di Corso Vittorio Emanuele II e Piazza Vittorio Emanuele II (lato corso), così come appresso specificato:
  1. sono vietati l’accesso, il transito, la sosta e la fermata veicolare;
  2. è consentito l’accesso, nei varchi opportunamente lasciati, soltanto ai mezzi di soccorso pubblico e delle forze di Polizia e militari;
  3. sono revocate tutte le autorizzazioni al transito, tranne quelle dei titolari di valida ed efficace concessione di passo carrabile e in regola con i relativi pagamenti ai quali, tuttavia, è fatto divieto di sosta e di fermata in Piazza e C.so V. Emanuele dovendo immediatamente parcheggiare il proprio veicolo nel locale assistito dal passo carrabile;
  4. specifici permessi potranno essere rilasciati per singole operazioni (cerimonie religiose o civili, traslochi, ecc.), previa apposita istanza da presentarsi almeno tre giorni in anticipo, e limitatamente ad un veicolo o a quelli strettamente necessari;
  5. per l’accesso dei veicoli che, per dimensioni o altre esigenze, richiedono lo spostamento ed il riposizionamento degli impedimenti fisici, l’autorizzazione sarà rilasciata con la prescrizione che lo spostamento e la ricollocazione sono con oneri e spese a carico direttamente del richiedente e che devono avvenire in modo da ripristinare la collocazione esistente delle fioriere anche durante la permanenza sul Corso o nella Piazza;
  6. sono istituiti: 1 spazio di sosta, riservato ai veicoli a servizio delle persone con ridotte capacità di deambulazione muniti di regolare contrassegno e 1o spazio di sosta per carico e scarico in via de Attellis in prossimità dell’intersezione con Corso e Piazza Vittorio Emanuele II; 1 spazio di sosta per carico e scarico in via Verdone in prossimità dell’intersezione con Corso Vittorio Emanuele II;
  7. è altresì disposto il divieto di transito veicolare su via de Attellis e su via Verdone la domenica ed i giorni festivi per l’intera giornata nonché i giorni feriali a partire dalle ore
    20.00 fino alle ore 24.00;

tenuto conto che gli esercenti le attività commerciali, presenti in Corso Vittorio Emanuele II e Piazza Vittorio Emanuele II (lato corso), hanno rappresentato la difficoltà di procedere alle operazioni di carico e scarico delle merci a loro diretta, in quanto le attuali zone di carico e scarico poste in via de Attellis, in via Verdone e in Via Pietrunto essendo a servizio di tutte le attività collocate nell’area circostante risultano insufficienti;

constatato che, trattandosi di un’area urbana già particolarmente congestionata, sia per eccesso di attività, sia per assenza di aree di parcheggio, gli stalli destinati al carico e scarico non possono essere né ampliati né duplicati;

riscontrato che, pur permanendo le esigenze di sicurezza pubblica di impedire il passaggio dei veicoli in zona sottoposta a divieto di circolazione veicolare per garantire l’incolumità dei pedoni da rischi connessi con attacchi terroristici o comunque violenti condotti con veicoli di ogni sorta, nelle fasce orarie 6:00/7:30 e 14:30/16:00 la presenza di pedoni è molto limitata e di conseguenza il rischio è considerevolmente ridotto consentendo, così, lo svolgimento delle operazioni di carico e scarico con maggiore sicurezza rispetto alle altre ore della giornata;

ritenuto necessario, per ragioni di pubblica sicurezza, il permanere del divieto di transito veicolare su via de Attellis e su via Verdone la domenica ed i giorni festivi per l’intera giornata nonché i giorni feriali a partire dalle ore 20.00 fino alle ore 24.00;

preso atto delle circolari dei Ministero dell’interno;

visto l’art. 54, in particolare comma 4 ss., del d.lgs. n. 267 del 2000;

letta e condivisa l’ordinanza di polizia stradale di questo Comune n. 204 dell’11 ottobre 2017; condivisa e ribadita la revoca delle precedenti ordinanze relative alla chiusura al traffico di Corso Vittorio Emanuele II e Piazza Vittorio Emanuele II (lato corso), attuata con l’ordinanza di polizia stradale n. 204 dell’11 ottobre 2017;

Per tutte le ragioni sopra esposte,

ORDINA

le premesse sono parte integrante e sostanziale e devono reputarsi trascritte interamente;

di consentire il transito e la sosta in Corso Vittorio Emanuele II e Piazza Vittorio Emanuele II (lato corso), esclusivamente ai veicoli impegnati nelle attività di carico e scarico merci nelle seguenti

fasce orarie 6:00/7:30 e 14:30/16:00 oppure dietro specifica autorizzazione anche fuori da tali fasce.

DISPONE

che il presente provvedimento che sia pubblicato on – line e altresì trasmesso:

  • Urp;
  • all’Ufficio territoriale del Governo di Campobasso;
  • al Comando di Polizia locale di questo Comune;
  • alle forze di Polizia Territoriali competenti.

Il personale di cui all’art. 12 del    D.Lgs n.285 del 30/04/1992, che espleta servizi di Polizia Stradale    di cui all’art. 11 del C.d.S., è incaricato della vigilanza per l’esatta osservanza della presente ordinanza.

Le infrazioni saranno punite secondo le norme previste dagli artt. 7 e 158 del C.d.S. Eventuali veicoli in sosta non autorizzati saranno rimossi a mezzo carro attrezzi.

Ai sensi dell’art. 3 ultimo comma della legge 241/90, contro il presente atto può essere presentato ricorso, alternativamente, al T.A.R. Molise competente ai sensi del d.lgs 104 del 2010, o al Presidente della Repubblica ai sensi dell’art. 8 del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199 rispettivamente entro 60 gg. ed entro 120 gg. a decorrere dalla data di pubblicazione del presente atto.