Ferragosto 2017, il bilancio della Guardia Costiera

68

TERMOLI – Il lungo ponte che quest’anno ha caratterizzato il Ferragosto ha richiesto il rafforzamento del dispositivo operativo della Guardia Costiera su tutto il litorale della Direzione Marittima – Guardia Costiera di Pescara con l’impegno di tutti gli uffici territoriali dell’Abruzzo, Molise e Isole Tremiti per l’operazione “Ferragosto Sicuro”.

Non si sono registrati eventi di rilievo per quanto concerne le richieste di soccorso e non si sono verificati incidenti in mare, nonostante l’afflusso di numerosi bagnanti e diportisti nelle acque e nelle spiagge locali e le condizioni del mare non ottimali.

È stata assicurata una capillare presenza sul territorio con costanti pattugliamenti a terra ed in mare ed è stata fornita assistenza agli utenti ma senza situazioni di grave pericolo.

Nel complesso sono stati impiegati in quattro giorni circa 350 militari che hanno operato all’interno delle Sale Operative, sempre presidiate nell’arco delle 24 ore, 150 uomini e donne a terra e 131 sulle unità navali del Corpo.

“Il bilancio può dirsi tutto sommato positivo nel periodo che ha interessato il ponte di Ferragosto – riferiscono dalla Direzione Marittima di Pescara – In questi giorni in cui i turisti maggiormente affollano le spiagge o si concedono delle uscite in mare noi ci prepariamo ad affrontare le più svariate esigenze e ad intervenire prontamente in caso di richieste di soccorso ma quest’anno, grazie anche al numeroso personale impegnato e forse anche grazie ad una maggiore sensibilità degli utenti al rispetto del mare e delle sue condizioni, non abbiamo registrato soccorsi importanti ed incidenti e questo non può che farci piacere perché spesso molte situazioni di pericolo, anche con epiloghi tragici, possono essere evitate con il buon senso e non sottovalutando le regole e i divieti, prima fra tutte la Bandiera rossa che indica che è pericoloso fare il bagno. Ci auguriamo che anche nel futuro si riducano sempre più gli incidenti”.

L’impegno della Guardia Costiera con l’operazione Mare Sicuro, comunque, non si esaurisce con il Ferragosto ma proseguirà per tutta la stagione balneare, ancora pienamente in corso, continuando quotidianamente con il controllo sulle spiagge e in mare.