Festival del Sarà – Dialoghi sul futuro 2020: ecco quando

29

Festival del Sarà - Dialoghi sul futuro 2020

TERMOLI – Il rammendo: unire, connettere, ritrovarsi comunità. Il gesto che può far ripartire l’Italia dopo la pandemia. All’improvviso il futuro è divenuto una vera terra incognita. Mentre la nostra società capitalistica correva veloce divorando giorni nella certezza che il domani sarebbe comunque arrivato senza chiederci conto delle nostre scelte quotidiane, una pandemia ci ha posto nuovamente e in modo concreto di fronte all’incertezza più terrorizzante del futuro. Incertezza sulla nostra vita, sulla nostra quotidianità, sulle nostre abitudini consolidate, sul nostro sistema economico globalizzato.

Si è lacerata la nostra identità di uomini e donne. Occorre probabilmente recuperare un antico gesto per rimettere insieme i pezzi di un mondo di certezze andato in frantumi. Il rammendo come strategia per riunire, riconnettere, ricostruire il senso di comunità di cui il Paese ha necessità per affrontare le sfide che ci si parano dinnanzi.

Dopo l’edizione esclusivamente online sullo Speciale Covid-19 con oltre 60 interventi durante la fase del lockdown, il Festival torna domenica 26 luglio dalle 19 alle 21.30 con un nuovo format dal vivo e in streaming per riunire una volta ancora a Termoli, nella iconica cornice del MACTE – Museo d’Arte Contemporanea di Termoli, menti illuminate, accademici, politici, giornalisti e imprenditori, per offrire al dibattito pubblico una riflessione ricca di stimoli.