La fiaccola dei Giochi nazionali estivi Special Olympics fa tappa a Campobasso

31

praitano

Praitano: “Accogliamo con emozione la Torch Run di Special Olympics a Campobasso per mantenere viva la voglia di inclusione su tutto il nostro territorio”

CAMPOBASSO – Farà tappa a Campobasso, domani, mercoledì 6 aprile, la Torch Run ovvero la fiaccola dei Giochi nazionali estivi Special Olympics, riservati ad atleti con disabilità intellettiva, che quest’anno si disputeranno a Torino, dal 4 al 9 giugno.

La torcia dei XXXVII Giochi Nazionali Estivi Special Olimpics è partita lo scorso 18 marzo da Udine, città nella quale si tenne l’ultima edizione nel 2019 prima della pandemia, per giungere il 5 giugno a Torino in occasione della cerimonia di apertura allo Stadio Olimpico Grande Torino.

A partecipare ai Giochi, dedicati alle persone con disabilità intellettive, ci saranno quest’anno oltre 3.000 atleti provenienti da tutta Italia impegnati in 20 discipline sportive.

Nella tappa di Campobasso, saranno assoluti protagonisti nella mattinata gli atleti dei team molisani di Special Olympics che si alterneranno in una staffetta con la torcia olimpica fino all’accensione del tripode al centro della piazza; seguiranno, inoltre, manifestazioni sportive anche con il coinvolgimento dei ragazzi con disabilità.

Per l’Amministrazione comunale di Campobasso, saranno presenti in piazza anche il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, e l’assessore alle Politiche Sociali e alle Attività Sportive, Luca Praitano.

“Assistere alla cerimonia del Torch Run di Special Olympics a Campobasso – ha sottolineato l’assessore Praitano – sarà molto emozionante e, spero, anche propiziatorio. L’augurio è, infatti, che questo evento possa riaccendere e rilanciare la voglia di praticare lo sport in tutti noi, in modo particolare, riesca ad accrescere le possibilità di svolgere attività sportive per le persone con disabilità intellettiva”.