Furti nelle auto tra Abruzzo e Molise, 6 arresti a Vasto

arresto Carabinieri

CAMPOBASSO – Tra la primavera e l’estate dello scorso anno erano diventati il terrore dei Comuni costieri delle province di Chieti e Campobasso: almeno 50 gli episodi tra furti nelle auto e uso fraudolento di carte di pagamento. Sono le contestazioni mosse dai carabinieri di Vasto agli 8 indagati nell’operazione “Street Predators” eseguita dal Nor di Vasto insieme alle compagnie di Campobasso e Termoli al quale ha preso parte l’equipaggio del 5° Elinucleo di Pescara e unità cinofile.

6 gli arrestati, che sono stati richiusi nella casa circondariale di Vasto e di Chieti, mentre due persone sono state sottoposte a obbligo di dimora. I capi d’accusa associazione per delinquere, indebito utilizzo carte di pagamento, furto aggravato e ricettazione. La maggior parte dei furti sono avvenuti nei parcheggi della spiaggia di Punta Penna, nell’ex tracciato ferroviario e sulla ss 16, in località Mottagrossa e i lungomari di Termoli, Montenero di Bisaccia, Vasto, Torino di Sangro, Fossacesia e Ortona.