Giovanni Moriello, nuovo segretario del Partito Comunista del Molise

27

giovanni moriello

CASACALENDA – Si   riunita nella tarda serata di ieri la segreteria allargata del partito comunista del Molise. L’incontro è avvenuto nella sede di Casacalenda. Dopo aver approvato all’unanimità il documento programmatico con le linee guida del partito è stato eletto, sempre con voto unanime, il nuovo segretario regionale, che sostituirà Michele Giambarba, alla guida del partito da 12 anni che resta nella segreteria regionale.

La nuova guida, l’insegnante originario di Avellino, Giovanni Moriello, rappresenta per i comunisti un ricambio generazionale necessario per guardare al futuro con la assoluta consapevolezza di poter incidere nel cambiamento della società, improntata sui valori che si rifanno al partito guidato dal segretario nazionale Marco Rizzo.

Ecco una breve biografia del nuovo segretario. Nato a Foggia il 26 gennaio del 1981 ha trascorso l’infanzia e la giovinezza a Vallata (AV) fino ai 18 anni, quando si è iscritto alla Facoltà di Lettere dell’Università di Napoli “Federico II”. Dopo essersi laureato ha svolto vari lavori, ma dal 2015 ha cominciato ad insegnare Italiano, prima in Trentino Alto-Adige, poi in Lombardia e infine in Molise. Sempre stato comunista, ma non si è interessato di politica attiva fino al 2018, quando ha contribuito a fondare la Federazione del Partito a Brescia. Dal 2020 milita in Molise a Campobasso dove ha già ricoperto il ruolo di segretario cittadino.