Histérico Duo in concerto a Villa De Capoa domenica 3 luglio

53

histerico duo

CAMPOBASSO – Domenica 3 luglio, all’interno di Musica in Città, prenderà il via la rassegna “Musica in Villa” con una serie di concerti estivi, organizzati dagli Amici della Musica sotto la direzione artistica di Antonella De Angelis e con il contributo del Comune di Campobasso. Si parte domenica alle ore 11,00 a Villa De Capoa con l’Histérico Duo, composto da Michele Paolino, sassofono e Davide Di Ienno chitarra, un insolito connubio, quello tra due strumenti musicali agli antipodi.

“Tanto particolare quanto il nome che il Duo ha scelto: “Histérico”, dall’omonimo movimento contenuto nella “Suite no. 1”, che il compositore Raffaele Bellafronte ha deciso di elaborare per questo atipico insieme – ha spiegato il direttore artistico Antonella De Angelis – . Histérico” non nell’atteggiamento, non nella frenesia dell’esecuzione, ma nell’urgenza pressante di ricercare, nella scoperta di formule inedite e affascinanti per far sì che la chitarra, strumento nobile e delicato, possa unirsi al sassofono, potente e massiccio. Questo peculiare approccio dei due giovani musicisti, genera intriganti idee che traggono nutrimento anche dalle loro precoci esperienze nel concertismo internazionale. Un repertorio che va dalla trascrizione della fastosa Musica Barocca, passando per i grandi capolavori di tutti i tempi, fino ad arrivare alle colonne sonore dell’era moderna”.

Il Programma

JOHANN SEBASTIAN BACH (1685-1750)

dal Concerto Italiano (BWV 971)

Allegro ( I movimento)

FRANCO PIERSANTI (Roma 1950)

Il Commissario Montalbano

JOHN WILLIAMS (Floral Park 1932)

The Tale of Viktor Navorski

Suite dalla Colonna Sonora del film “The Terminal”

CELSO MACHADO (Ribeirão Preto1953)

Musiques Populaires Bresiliennes:

Sambossa (Bossa Nova)

Pacoca (Choro)

Algodao Doce (Samba)

Pe De Moleque (Samba)

ASTOR PIAZZOLLA (Mar del Plata 1921, Buenos Aires 1992)

Histoire du Tango:

Nightclub 1960

Concert d’Aujourd’hui

MICHELE PAOLINO

Intraprende lo studio del sassofono all’età di 9 anni e nel 2011, sotto la guida del M° Gabriele Buschi, si diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia – sezione di Rodi Garganico. Durante questi anni di formazione partecipa a numerosi concorsi nazionali e internazionali, ottenendo un totale di 15 primi premi nella categoria Musica da Camera. Dopo il diploma si perfeziona al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro con il M° Federico Mondelci, incontro che gli permette di laurearsi con lode e avviare collaborazioni con diverse identità del panorama musicale internazionale. La grande qualità interpretativa viene riconosciuta e valorizzata da importanti Orchestre, che lo coinvolgono in progetti: nel 2013 è in scena con la FORM (Orchestra Regionale delle Marche) per la produzione “Blue Rhapsody”; nel 2018 con la prestigiosissima Orchestra del Teatro alla Scala per la produzione “Mahler 10 – Petite Mort – Boléro” con l’Étoile Roberto Bolle, nell’ambito della Stagione dedicata al Balletto. Al contempo prosegue senza interruzioni il suo impegno come solista e camerista, in particolar modo con l’Italian Saxophone Quartet con il quale tiene concerti per le più importanti stagioni di tutto il mondo (Stati Uniti, Russia, Austria, Germania, Francia, Emirati Arabi, Cina) e con lo Histérico Duo, insieme al chitarrista Davide Di Ienno, con il quale nel 2020 pubblica “Beginnings”, disco edito dalla Da Vinci Publishing. Parallelamente si dedica a trascrizioni e arrangiamenti per le formazioni di cui è membro e per altri tipi di organico. Le sue elaborazioni vengono regolarmente eseguite a livello internazionale e presenti in progetti discografici.

DAVIDE DI IENNO

Diplomatosi e laureatosi con il massimo dei voti e la lode presso i conservatori di Avellino e Campobasso, consegue con il massimo punteggio il diploma alla “Koblenz International Guitar Academy” con Aniello Desiderio. Si è esibito come solista con la “Orchestra Filarmonica Oltenia di Craiova”, con la “Odessa Philharmonic Orchestra” diretta da Hobart Earler, con i “Kyiv Soloists” diretti da Vito Paternoster e con l’orchestra “Staatsorchester Rheinische Philharmonie” diretta da Garrett Keast. Nel 2016 ha eseguito come solista, in prima assoluta, la “Suite n. 2” di Raffaele Bellafronte per chitarra, fagotto e orchestra d’archi, in una tourneè con i “Wiener Concert-Verein”, Patrick De Ritis e diretta da Ulf Schirmer, culminata alla Brahms-Saal del Musikverein di Vienna. Si è esibito in teatri prestigiosi come la Lysenko Hall a Kiev, la Rhein-Mosel-Halle a Koblenz, l’Auditorium di Renzo Piano a L’Aquila, il Teatro di Corte di Palazzo Reale a Napoli, la Sala Verdi a Milano, il Teatro Sociale di Sondrio, il Teatro Vittoria a Roma. Ha avuto importanti esperienze concertistiche anche all’estero come in Francia, Austria, Germania, Malta, Repubblica di San Marino, Portogallo e Ucraina. Nel settembre 2017 ha l’onore di esibirsi durante il “XXII Convegno Internazionale di Chitarra di Alessandria” presso l’Auditorium “Michele Pittaluga”. Per la “Tactus” ha pubblicato due dischi monografici sulla musica per chitarra del compositore Raffaele Bellafronte, curandone le revisioni pubblicate dall’editore canadese “Les Productions d’Oz”. E’ fondatore assieme al sassofonista Michele Paolino dell’Histérico Duo, con il quale nel 2020 pubblica “Beginnings”, disco edito dalla casa discografica giapponese “Da Vinci Publishing”. E’ docente presso la Scuola Civica Musicale Città del Vasto.