Il Maggiore Nicola Garzone riceve il riconoscimento “Hero of the week”

Il Maggiore Garzone e il Combat Sergeant Major di CSTC-A durante la premiazione

L’Ufficiale, nato a Campobasso, è impiegato in Afghanistan quale Staff officer delle operazioni correnti nell’ambito della Missione Resolute Support in Afghanistan

KABUL – ​Nei giorni scorsi, presso la sede del Combined Security Transition Command – Afghanistan (CSCT-A), all’interno dell’Aeroporto internazionale di Kabul, alla presenza del comandante di CSCT-A, Tenente Generale James E. Rainey (USA) e del Combat Sergeant Major Maurice Jackson, è stato attribuito il riconoscimento di Hero of the week al Maggiore dell’Esercito Italiano Nicola Garzone.

All’Ufficiale sono giunte le congratulazioni del Generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale, Senior National Representative del contingente italiano in Afghanistan e, dal 10 novembre scorso, Vicecomandante della missione Resolute Support(RS).

Nato a Campobasso, proveniente dal 188° corso dell’Accademia Militare di Modena e appartenente alla specialità Bersaglieri, Nicola Garzone è impiegato in Afghanistan quale Staff officer delle operazioni correnti. Il riconoscimento gli è stato attribuito per aver saputo gestire in modo ottimale i vettori terrestri e aerei impiegati nel corso delle missioni di Training, Advising and Assisting (TAA), che quotidianamente il personale di RS svolge nella città di Kabul e nelle province adiacenti.

CSTC-A è un comando multinazionale, a guida USA, inserito all’interno della missione Resolute Support, che svolge compiti di addestramento, consulenza e assistenza a favore delle istituzioni afgane e delle Forze di Sicurezza locali. È inoltre incaricato della gestione delle risorse economiche provenienti dai Paesi contributori e destinate allo sviluppo di progetti finalizzati alla costruzione di un Afghanistan stabile, allo sviluppo di Forze di Sicurezza efficaci e sostenibili e al rafforzamento dello stato di diritto all’interno dei confini afgani.

L’Italia garantisce alla NATO e alla Repubblica dell’Afghanistan il proprio supporto in termini di uomini e mezzi. L’attuale contributo nazionale prevede lo schieramento di uomini e donne, di tutte e quattro le Forze Armate, a Herat, presso il Train, Advise and Assist Command West, e a Kabul, ove il personale ricopre prevalentemente incarichi di staff presso il Comando Resolute Support.