Isernia, Centri Estivi 2020 per minori: come ricevere il contributo

21

centri estivi 2020

ISERNIA – Il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, e l’assessore comunale al welfare, Pietro Paolo Di Perna, informano che è stato pubblicato, sul sito web istituzionale dell’ente, l’Avviso per accedere al contributo relativo a progetti per la realizzazione di centri estivi per minori.

L’Avviso nasce dalla deliberazione di giunta n. 93/2020, che ha stabilito di prevedere una forma di sostegno indiretta per tutte le famiglie residenti che parteciperanno a tali centri, sia quelli autorizzati dal Comune in aree pubbliche sia quelli gestiti da privati in aree di proprietà o di loro disponibilità.

«Il recente Decreto rilancio – ha dichiarato il sindaco d’Apollonio – prevede, all’art. 105, il finanziamento di iniziative relative ai centri estivi diurni, ai servizi socioeducativi territoriali e ai centri con funzione educativa e ricreativa destinati alle attività di bambini e bambine di età compresa fra i 3 e i 14 anni, nonché riguardanti progetti di contrasto alla povertà educativa, per i mesi da giugno a settembre del corrente anno».

«Sulla base di uno specifico decreto del Ministro per la Famiglia – ha aggiunto l’assessore Di Perna – che ripartisce le risorse finanziarie del fondo nazionale politiche sociali, al nostro Comune è stato assegnato un finanziamento di € 85.899,65 per attivare i centri estivi per minori da realizzare in collaborazione con organizzazioni, enti del terzo settore e imprese sociali».

COME FARE DOMANDA

Ai sensi del menzionato Avviso, i soggetti che possono presentare domanda di contributo sono le associazioni e le organizzazioni del terzo settore nonché i soggetti privati in possesso dei requisiti di cui all’art. 80 del Codice Appalti, che abbiano attivato o siano in procinto di attivare, per il periodo giugno/settembre 2020, nel territorio di Isernia, centri estivi per minori residenti di età compresa fra i 3 e i 14 anni.

Le domande dovranno pervenire entro le ore 12 del prossimo 14 agosto. Le istanze devono essere prodotte utilizzando il modello allegato all’Avviso.