Isernia, contributi per attività educative e ricreative: in arrivo l’avviso

17

di pernaISERNIA – A seguito di decisione adottata dalla giunta comunale di Isernia, sta per essere pubblicato, sul sito web del Comune, un ‘Avviso’ rivolto ai rappresentanti di quei minori (0/17 anni) che abbiano frequentato o stiano frequentando centri estivi organizzati nel pieno rispetto delle misure e prescrizioni contenute nelle “Linee guida per la gestione in sicurezza di attività educative e ricreative, volte al benessere dei minori durante l’emergenza Covid-19”, adottate con ordinanza del Ministero della Salute del 21 maggio scorso.

L’Avviso prevede contributi da erogare a titolo di ristoro, totale o parziale, delle spese affrontate per le rette di frequenza relative al periodo che va dal 1° giugno al 15 settembre del corrente anno.

Il contributo massimo erogabile per ciascun minore è di € 400,00.

«È un Avviso che intende contrastare la povertà educativa – ha dichiarato l’assessore comunale alle politiche sociali, Pietro Paolo Di Perna –. Un apposito decreto del Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia ha ripartito le risorse per attuare tale misura di intervento, e al nostro Comune sono stati assegnati 85.518,41 euro, secondo i criteri utilizzati per la ripartizione del ‘Fondo nazionale per le politiche sociali’».

«Con tali finanziamenti – ha aggiunto il sindaco Giacomo d’Apollonio – potranno essere assecondate iniziative volte a fornire un sostegno economico alle famiglie che hanno inteso accedere ai servizi di cui trattasi. I contributi verranno elargiti sotto forma di rimborso e ne potranno beneficiare i minori che frequentano le attività organizzate dai centri estivi, dai servizi socioeducativi territoriali e dai centri con funzione educativa e ricreativa».

A coloro che sono interessati, si consiglia l’attenta lettura dell’Avviso, di prossima pubblicazione sul sito web del Comune di Isernia.