Isernia, controlli davanti attività commerciali: fermati tre stranieri per accattonaggio

controlli-carabinieri

 

ISERNIA – Controlli dei Carabinieri sono stati predisposti presso la Stazione Ferroviaria di Isernia, in particolare nel corso delle ore serali, al fine di prevenire reati di tipo predatorio e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nelle ore diurne sono state invece monitorate alcune attività commerciali per contrastare in particolare il fenomeno dell’accattonaggio.

Nei pressi della Stazione Ferroviaria, sono stati eseguiti accertamenti su una decina di persone che occupavano le sale di attesa, procedendo alla loro identificazione. Su due di essi, essendo emersi dal controllo eseguito mediante la Banca Dati delle Forze di Polizia, precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio, nonché in materia di stupefacenti, i Carabinieri stanno valutando di richiedere l’eventuale applicazione di una misura di prevenzione.

carabinieriTre stranieri, un 36enne, un 34enne ed un 28enne, tutti di origine nigeriana, sono stati invece denunciati alla competente Autorità Giudiziaria, in quanto sorpresi mentre si appostavano all’ingresso di alcuni supermercati cittadini, chiedono in maniera insistente ed invadente soldi ai clienti ed ai passanti. Comportamenti talvolta minacciosi ed intimidatori, che hanno indotto i Carabinieri di Isernia ad eseguire una ulteriore serie di controlli, che già nei giorni scorsi aveva portato alla emissione di altre sei denunce a piede libero per molestia e disturbo alle persone. Questa tipologia di operazioni, promosse secondo gli intendimenti della locale Prefettura, saranno ulteriormente intensificate, con il preciso obiettivo di debellare tali fenomeni e garantire maggiore decoro e sicurezza alla città.