Isernia, Ittierre: perfezionata la cessione dell’ex polo tessile

73

Tribunale Isernia

ISERNIA – A seguito di trattative riservate protrattesi in questi mesi e di due appositi bandi pubblici, si è perfezionata la cessione dell’intero compendio mobiliare e immobiliare delle procedure ITTIERRE (sia quella in amministrazione straordinaria che quella in concordato preventivo) al Gruppo VALERIO, che è un importante gruppo imprenditoriale locale, per l’importo di euro 2.700.000,00, dei quali circa euro 700.000,00 andranno alla procedura concordataria del TRIBUNALE DI ISERNIA, cui vanno aggiunti euro 300.000,00 derivanti dalla cessione a terzi di residui capi di abbigliamento, sicché la procedura concordataria incamererà complessivamente circa euro 1.000.000,00.

Si sono così raggiunti risultati.

  1. In primo luogo, per quanto riguarda la procedura concordataria, le somme incamerate verranno ripartite tra i creditori privilegiati ed in particolare tra i circa 750 lavoratori ex ITTIERRE, i quali avevano già ricevuto il 60% delle loro spettanze a seguito della vendita anche sui mercati internazionali dei capi di abbigliamento da parte della procedura concordataria. Questa ulteriore ripartizione andrà a coprire una parte importante del loro residuo credito del 40%, una volta espletati i necessari passaggi procedurali ed operate prededuzioni ed accantonamenti, che dovrebbe essere ripartita tra i lavoratori dopo la pausa estiva, prevedibilmente nel prossimo mese di ottobre.
  2. In secondo luogo, il progetto dell’acquirente Gruppo Valerio prevede una riconversione industriale rispettosa della storia del territorio e quindi non certo una discarica, bensì un tipo di trasformazione di materiale plastico in materiale tessile, ivi incluso quello destinato ai DPI come mascherine e quant’altro, tanto più importante in questa tragica emergenza da coronavirus/covid19.
  3. In terzo luogo, da quanto sopra discenderà prevedibilmente un importante rilancio economico ed occupazionale di questo territorio, tanto più importante perché in controtendenza rispetto all’attuale tracollo economico/occupazionale a livello planetario, in quanto l’attuazione del progetto dell’acquirente Gruppo Valerio prevede l’assunzione di centinaia di lavoratori, inclusi una parte degli ex dipendenti ITTIERRE stante la trasformazione in tessile del materiale lavorato di cui si diceva.

Il Presidente del Tribunale, Vincenzo Di Giacomo, ringrazia il Giudice delegato Dott.ssa Michaela Sapio, gli Organi delle procedure, sia quelli dell’amministrazione straordinaria che quelli della procedura concordataria del Tribunale di Isernia Dott.ri Nella Caruso e Sergio Ferreri e lo stesso Gruppo imprenditoriale Valerio, il cui comune impegno di squadra ha permesso di raggiungere i descritti eccezionali risultati.